Crea sito

LEZIONE 42: VESTITI E METALLI

In questa lezione sarà spiegato il vocabolario relativo ai vestiti (Kleider), ai metalli (Metalle) e ai verbi relativi all'abbigliamento (Kleidung) in tedesco.

Si osservino intanto i tre verbi sottostanti:

1) Anziehen = vestire, indossare, mettere (addosso)

 Da cui deriva: Sich anziehen = vestirsi

2) Tragen = portare (addosso)

3) Anhaben = avere addosso

I primi due sono verbi FORTI, cioè irregolari. "ANHABEN" segue invece la coniugazione di "HABEN", e quindi è irregolare nelle tre persone singolari ma regolare nelle tre plurali. Essendo un verbo preceduto da una particella o prefisso separabile ("an"), quest'ultima va messa in fondo alla frase ogni volta che il verbo è coniugato secondo un tempo verbale semplice.

La coniugazione di "ANZIEHEN" al PRESENTE INDICATIVO è uguale a quella dei verbi tedeschi DEBOLI ma, essendo anch'esso preceduto da un prefisso, segue la stessa regola di "ANHABEN":

Ich ziehe ..... an = mi metto....

Ich ziehe einen Rock an = mi metto la gonna

Ovviamente, il nome del capo di vestiario è declinato all' ACCUSATIVO.

Heute ziehe ich eine Jacke an = oggi mi metto la giacca

Invece, al PRETERITO, "ANZIEHEN" è irregolare e la radice diventa: "ZOG ":

ich zog an
du zogst an
er/sie/es zog an
wir zogen an
ihr zogt an
sie/Sie zogen an

Gestern zog ich meine Wolljacke an = Ieri mi sono messo il golf

Gestern zogst du deinen Hut an = Ieri ti sei messo il cappello

E il suo participio passato è "ANGEZOGEN".

Gestern habe ich meine Wolljacke angezogen = Ieri mi sono messo il golf

Il verbo da cui deriva "ANZIEHEN" è ovviamente il verbo "ZIEHEN" (tirare), che, preceduto dal prefisso AUS, diventa "togliersi":

Ich ziehe meinen Hut an = mi metto il cappello

Ich ziehe meinen Hut aus = mi tolgo il cappello

Dallo stesso verbo deriva anche "UMZIEHEN" (cambiare abito, cambiarsi d'abito), con la particella (o prefisso) sempre separabile.

Al suo posto può essere utilizzato il verbo "WECHSELN" che vuol dire "cambiare, cambiarsi", ed è REGOLARE. Tuttavia, alla 1a persona singolare del presente indicativo, si coniuga:

ich wechsle

Presenta cioè la stessa particolarità del verbo "SAMMELN" (collezionare) che, come è stato spiegato nella lezione sul PRESENTE INDICATIVO dei verbi tedeschi, alla 1a persona singolare diventa:

Ich sammle

A differenza di ZIEHEN, "TRAGEN" è irregolare anche quando coniugato all'INDICATIVO PRESENTE:

ich trage
du trägst
er/sie/es trägt
wir tragen
ihr tragt
sie/Sie tragen

Al PRETERITO la radice diventa: "TRUG".

ich trug
du trugst
er/sie/es trug
wir trugen
ihr trugt
sie/Sie trugen

Al participio passato è "GETRAGEN". 

Ich habe meine Weste getragen = Ho indossato il gilè

Come si può notare, i capi di vestiario vogliono essere preceduti dall' AGGETTIVO POSSESSIVO nel caso in cui si parli di abiti che appartengono al soggetto.

Alcuni verbi regolari sono invece:

ANPROBIEREN = provare/provarsi  (è regolare tranne che al participio passato: anprobiert) → la particella (o prefisso) è separabile

KAUFEN = comprare

VERKAUFEN = vendere→ la particella è inseparabile 

(AUS)ZAHLEN = pagare → la particella, se usata, è separabile

Vocabolario

Tutte le parole sottostanti appartengono alla DECLINAZIONE FORTE, salvo eccezioni che saranno eventualmente sottolineate.

L'accento tonico cade sempre sulla prima sillaba, altrimenti verrà segnalato.

Das KLEID, -ER = il vestito

Die KLEIDUNG, -EN = l'abbigliamento  

COPRICAPI

Der HUT, HÜTE = il cappello

Die MÜTZE, -N = il berretto

Die KAPUZE, N = la cappuccio    (l'accento è sulla U)

VESTITI INTERI

Die DAMEN-KLEIDUNG (o DAMENKLEID)=   il vestito da donna

Die HERREN- KLEIDUNG (o der ANZUG)=  il vestito da uomo

Der KOSTÜM, -E = tailleur   (l'accento è sulla Ü)

VESTITI NON INTERI

Das HEMD, -EN = la camicia

Die BLUSE, N = la camicetta

Die KRAWATTE, N = la cravatta   (l'accento è sulla seconda A)

Die JACKE, -N = la giacca

Das LEIBCHEN, - = la maglia

Das T-SHIRT, -S  = la maglietta

Die WESTE, -N =  il gilè

Der CARDIGAN, -S = il cardigan

PARTI DEL VESTITO

Der KRAGEN, KRÄGEN = il colletto

Der STOFF, -E = la stoffa

Die FALTE, N =  la piega

Der KNOTEN, - = il nodo

Der KNOPF, KNÖPFE = il bottone

Die Knöpfe schließen = abbottonarsi, chiudere i bottoni

GONNE

Der ROCK, RÖCKE =  la gonna

Der MINIROCK, -RÖCKE = la minigonna      

Der MORGENROCK, -RÖCKE = vestaglia

PANTALONI

Die HOSE = i pantaloni (SINGOLARE!)

Die KURZE HOSE =  i calzoncini   (SINGOLARE!)

Die JEANS = i jeans (PLURALE!)

ACCESSORI

Die GÜRTEL, - = la cintura

Das JUWEL, -EN = gioiello    (l'accento è sulla E)

Die TASCHE, -N = borsa

Die HANDTASCHE, -N = borsetta

Die BRIEFTASCHE, N = portafogli

Das TASCHENTUCH, - TÜCHER = fazzoletto

Der REGENSCHIRM, -E = ombrello

SOPRABITI

Der MANTEL, MÄNTEL = cappotto

Der REGENMANTEL, -MÄNTEL = impermeabile  

(Vi deriva anche "BADEMANTEL" = accappatoio)

Die WOLLJACKE, -N = il golf

Die WINDJACKE, -N = la giacca a vento

Die SPORTJACKE, -N =  il giubbotto

Der HANDSCHUH, -SCHUHE =  i guanti

Die SCHÄRPE, -N = la sciarpa

SCARPE

Der SCHUH, -E =  la scarpa     

Der STIEFEL, - =  lo stivale

Der MOKASSIN, -S = il mocassino   (l'accento è sulla I)

Die SANDALE, -N = il sandalo (l'accento è sulla seconda A)

BIANCHERIA

Der STRUMPF, STRÜMPFE = la calza

Die SOCKE, -N = il calzino

Die HUNTERHOSE, -N =  la mutandina

Das UNTERHEMD, -E = la canottiera   (lett: camicia di sotto)

Der BÜSTENHALTER, - = il reggiseno

ALTRI INDUMENTI

Der BADEANZUG, -ZÜGE =   il costume da bagno  (l'accento è sulla U)

Der SCHLAFANZUG, -ZÜGE = il pigiama    (l'accento è sulla Ü)

Das NACHTHEMD, -E = la camicia da notte

ALTRI VOCABOLI

Das GELD = il denaro

Das SCHAUFENSTER, - = la vetrina

Der KUNDE, N = cliente

Questo vocabolo appartiene alla declinazione maschile DEBOLE:

                            SING.                  PLUR.

N                          Kunde                 Kunden

A                         Kunden               Kunden

D                          Kunden               Kunden

G                         Kunden               Kunden

MATERIALI

Die WOLLE = lana

Die BAUMWOLLE = cotone   (lett: lana degli alberi)

Die SEIDE = seta

Regole mnemoniche

1) Sono FEMMINILI tutti i nomi di vestiti:

- che finiscono per - E

- che finiscono per -UNG

2) Sono NEUTRI tutti i nomi di vestiti:

- che finiscono per -CHEN e TUCH:

Das Leibchen = maglia

Das Taschentuch = fazzoletto

- che derivano da HEMD = camicia

3) Sono invece MASCHILI tutti i nomi di vestiti:

- che derivano da:

MANTEL = cappotto

SCHUH = scarpa

ROCK = gonna

- che finiscono per - ZUG

- che finiscono per -EN

- i nomi di SCARPE, tranne "SANDALE"

Frasi utili

Wie viel ist das = Quant'è? Quanto costa?

Was bin ich Ihnen schuldig? = Quanto le devo?

das KLEINGELD = monetine, spiccioli

das BARGELD = contanti  (SINGOLARE!)

die BANKNOTE, -N = banconota   

das SCHEIN, -E = banconota, contante

Darf ich es anprobieren? = Posso provarlo?

Wo ist die Kabine? = Dov'è il camerino?

Die GRÖßE, N = taglia

Haben Sie die passende Größe? = Avete la taglia giusta?

METALLI E MATERIALI

Sono NEUTRI:

das GOLD = oro → da cui deriva das GELD = denaro, soldi

das SILBER = argento

das PLATIN = platino

das EISEN = ferro

das KUPFER = rame

das MESSING = ottone

das GLAS, GLÄSER = vetro

das HOLZ, HÖLZER = legno

das PAPIER = carta   (l'accento è sul dittongo IE)

das PLASTIK = plastica

Sono MASCHILI:

der DIAMANT, -EN  = diamante    (l'accento è sull'ultima A)

der RUBIN, E = rubino    (l'accento è sulla I)

der SAPHIR, -E = zaffiro   (l'accento è sulla I)

der SMARAGD, -E = smeraldo  (la S è normale, senza il suono SCH)

der STAHL = acciaio

E' FEMMINILE:

die KOHLE = carbone