Crea sito

LEZIONE 32: I VERBI COMPOSTI

Molti verbi tedeschi, così come i sostantivi (vai alla lezione 16: SOSTANTIVI COMPOSTI), possono essere COMPOSTI, vale a dire che possono essere formati da due elementi grammaticali uniti insieme.

Nel caso dei verbi, quelli composti sono preceduti sempre da un PREFISSO che cambia il significato originario del verbo stesso, oppure lo modula. 

Attraverso l'uso del prefisso è possibile dunque esprimere un'azione diversa o fornire più informazioni sull'azione che viene compiuta, e tutto questo tramite l'utilizzo dello stesso verbo, senza bisogno di utilizzarne uno nuovo o dei complementi nuovi.

I prefissi utilizzati possono essere di vario tipo:

- PREPOSIZIONI

- AVVERBI

- SOSTANTIVI

- AGGETTIVI

- ALTRI VERBI

Qualunque sia il prefisso utilizzato, quando il verbo ne è preceduto il suo significato originale subisce una qualche variazione. Ma in che modo? Questo dipende dal significato che ha ogni singolo prefisso.

Si veda un esempio:

ES. VORLESENleggere ad alta voce

Questo verbo è formato dalla preposizione VOR (davanti) e dal verbo LESEN (leggere). La preposizione modula il significato di "LESEN", aggiungendo l'informazione "ad alta voce". "Leggere davanti ", infatti, fa capire che l'azione consiste in "leggere davanti a qualcun altro", e per farlo è necessario leggere a voce alta.

Si vedano altri esempi con altri prefissi:

1) AN = a, su, presso  (indica che l'azione è rivolta dall'esterno verso qualcosa, anche se stessi)

Anhören = prestare ascolto, ascoltare      (sentire dall'esterno verso se stessi)

Anrufen = invocare, telefonare           (chiamare qualcuno all'esterno verso se stessi)

2) EIN dentro (significa che l'azione è rivolta verso l'interno, ma non necessariamente verso se stessi)

Letteralmente "EIN" significa "uno", ma è una forma storpiata della preposizione "in".

Einschreiben iscrivere, registrare   (scrivere dentro qualcosa)

Einschlafen = addormentarsi        (entrare nello stato del sonno)

Einladen = invitare        (portare o caricare qualcuno dentro qualcosa)

3) AB = da, lontano, via (viene aggiunto per indicare slegamento, liberazione o allontanamento)

Abnehmen = dimagrire         (prendere e portare qualcosa lontano da qualcosaltro, perdere )

4) AUS = da, fuori da (ha più o meno lo stesso significato di AB ma indica soprattutto uscita più che slegamento)

Ausgeben = distribuire       (dare qualcosa fuori)

Aussprechen = pronunciare, proferire      (parlare fuori)

Da questo verbo deriva la parola AUSSPRACHE, un vocabolo femminile che significa "pronuncia".

5) AUF = sopra (viene aggiunto per indicare che un'azione viene riversata dal soggetto su qualcun altro/qualcos'altro)

Aufgeben = rinunciare, assegnare    (dare sopra a qualcuno o qualcosa)

Aufnehmen = accogliere, inserire           (prendere e portare qualcosa sopra qualcos'altro)

Aufstellen = installare                (mettere qualcosa sopra qualcos'altro)

6) ZU = da, verso, appresso (indica che qualcosa invece si lega al soggetto; è il contrario di AB)

Zunehmen = ingrassare  (prendere verso di sé)

Zuhören = ascoltare  (sentire verso di sé)

7) FERN = lontano (significa che l'azione proviene da lontano o è svolta lontano)

Fernsehen = guardare la televisione   (vedere da lontano o in lontananza)

Fernsprechen = telefonare  (parlare da lontano o a qualcuno che è lontano)

8) VOR = prima, davanti (indica che un'azione è compiuta davanti a qualcuno)

Vorstellen = presentare, introdurre     (mettere davanti)

Vorgehen = procedere           (andare avanti)

9) NACH = dopo  (indica che un'azione è svolta dopo un'altra, a ripetizione)

Nachsprechen = ripetere         (parlare dopo)

10) MIT = con (indica che un'azione è svolta assieme a qualcun altro)

Mitkommen = accompagnare   (venire con qualcuno)

11) HER = qua, qui   (indica che un'azione proviene da un'altra azione o avviene nel posto in cui si parla

Herkommen = derivare     (venire qui da un altro luogo o azione)

Hergehen = seguire     (andare da un punto di partenza al posto in cui si trova qualcuno)

12) WEG = via, lontano (indica allontanamento, separazione o partenza)

Weglaufen = scappare      (correre via/ lontano)

Alcuni di questi prefissi non cambiano il significato del verbo, ma possono comunque rafforzarne il concetto:

SCHAUEN / ANSCHAUEN = guardare

BIEGEN /ABBIEGEN = svoltare, girare

Attraverso il significato di ogni singolo prefisso, si possono inventare anche dei verbi nuovi.

Altri esempi

Si prenda come esempio il verbo SCHLAGEN = battere per vedere come cambia di significato in base al prefisso utilizzato (per mostrare il prefisso sempre diverso, questo è scritto separato con un trattino dal verbo principale, ma in realtà verbo e prefisso si scrivono attaccati):

AUF - SCHLAGEN (battere + sopra, verso qualcun/ qualcos'altro)  = aprire, dischiudere, rompere

ZU - SCHLAGEN (battere + verso il soggetto) = chiudere (sbattendo)

NACH - SCHLAGEN (+ dativo) (battere + dopo) = assomigliare 

NACH- SCHLAGEN (+ IN + dativo) = consultare

VOR- SCHLAGEN (battere + davanti) = proporre

AN- SCHLAGEN (battere + a, dall'esterno verso qualcosa)  = attaccare, suonare

AUS- SCHLAGEN (battere + fuori) = respingere

EIN- SCHLAGEN (battere + dentro) = ricoprire, avvolgere

Oppure si guardi il verbo PASSEN = essere gradito, andare bene:

AUF- PASSEN (essere gradito + sopra, verso qualcun altro) = fare attenzione a 

AN- PASSEN (essere gradito + verso qualcosa) = conformare, adattare

Si guardi anche il verbo LESEN = leggere:

AUF - LESEN (leggere + su qualcos' altro) = raccogliere

VOR- LESEN (leggere + davanti) = leggere ad alta voce

AB- LESEN (leggere + da, via) = cogliere, evincere

Verbo HÖREN = sentire:

AN- HÖREN (sentire + dall'esterno verso di sé) = ascoltare

AUF-HÖREN (sentire + verso/su qualcos'altro) = smettere

ZU- HÖREN (sentire + verso il soggetto) = stare a sentire, ascoltare

Verbo SEHEN = vedere:

VOR- SEHEN ( vedere + davanti, prima) = prevedere

NACH- SEHEN (vedere + dopo) = verificare

AN- SEHEN (vedere + dall'esterno verso di sé) = guardare

AUS- SEHEN (vedere + da fuori) = sembrare

AB- SEHEN (vedere + liberarsi) (+ VON + dativo) = rinunciare

EIN- SEHEN (vedere + verso se stessi) = ammettere, rendersi conto

Verbo SAGEN = dire:

AN- SAGEN (dire + verso l'esterno) = annunciare, dichiarare

ZU- SAGEN (dire+ verso se stessi)  = acconsentire

Tutti le preposizioni, gli aggettivi, gli avverbi, ecc. utilizzati come prefisso sono divisibili in due categorie principali:

- SEPARABILI: i  più frequenti

- NON SEPARABILI

1) Prefissi separabili

I prefissi separabili sono quei prefissi che precedono il verbo solo quando è all'INFINITO, e sono ad esso legati come se fossero un verbo unico (es. ausgehen, anrufen, aufschauen, ecc.); ma poi si staccano dal verbo quando questo viene coniugato al PRESENTE INDICATIVO, al PRETERITO INDICATIVO, al CONGIUNTIVO e all'IMPERATIVO

Quando questo accade, il prefisso si pone sempre IN FONDO A TUTTA LA FRASE.

Si veda un esempio che renderà il tutto più chiaro.

ES. vorlesen = leggere ad alta voce  (VOR + LESEN)

Quando il verbo è all INFINITO, i due elementi grammaticali restano UNITI come se fossero un verbo solo.

Ich will das Gedicht vorlesen = voglio leggere la poesia ad alta voce

Ich werde das Gedicht vorlesen = leggerò la poesia ad alta voce

Ma quando il verbo viene coniugato, ad esempio, all'INDICATIVO PRESENTE, il prefisso si stacca e va a occupare l'ULTIMO POSTO all'interno della frase, anche quando il verbo e il soggetto si invertono di posto (per esempio nelle domande):

Ich lese das Gedicht vor = Leggo la poesia ad alta voce

Liest du das Gedicht vor? = Leggi la poesia ad alta voce?

Infatti, anche nelle interrogative, il prefisso separabile è sempre all'ULTIMO POSTO:

Welches Buch stellst du uns vor? = Quale libro ci presenti?

Questo succede anche quando il verbo è coniugato al PRETERITO INDICATIVO e al CONGIUNTIVO (PRESENTE E IMPERFETTO).

Ich las das Gedicht vor = Io lessi/leggevo la poesia ad alta voce

Last du das Gedicht vor = Leggesti/leggevi la poesia ad alta voce?

Anche all'IMPERATIVO, il prefisso separabile occupa l'ultimo posto nella frase:

Lies das Gedicht vor= Leggi la poesia ad alta voce!

Tuttavia, il prefisso non si separa dal verbo quando quest'ultimo è al participio passato (vai alla lezione 35: PASSATO PROSSIMO). Occorre solamente ricordare che "GE" del participio passato, quando presente, si inserisce tra il prefisso ed il verbo:

Vorgelesen = Letto ad alta voce

Ich werde das Gedicht vorgelesen haben = io avrò letto la poesia ad alta voce

Quando è presente ZU (preposizione che regge l'infinito) davanti a un verbo all'infinito, anche questa si inserisce tra il prefisso ed il verbo.

VORZULESEN = di leggere, per leggere

Come si può vedere dagli esempi, normalmente in tedesco il verbo all'INFINITO occupa l'ultimo posto. Infatti è stato fatto l'esempio:

Ich will das Gedicht vorlesen = voglio leggere la poesia

Ma che succede se è il verbo che REGGE l'infinito a essere composto? In quel caso, e solo in quel caso, il prefisso SEPARABILE si separa dal verbo ma non viene posto in fondo alla frase (!). Viene invece posto POCO PRIMA DELL'INFINITO.

Esempio:

ANFANGEN = cominciare

Ich fange (endlich) an zu leben = Comincio (finalmente) a vivere‚Äč

Il prefisso separabile può essere diviso dalla preposizione ZU attraverso una virgola:

Ich fange an, zu leben

ESEMPI DI ALCUNI PREFISSI SEPARABILI (sono tutti quelli presentati finora):

AB = da, lontano

AN = a   

AUF  = sopra

AUS = da, fuori da

BEI = da, presso

EIN  = uno, dentro   

FERN  = lontano      

FEST = solido

HER = qui

HEREIN = dentro

HIN = là

HINAUS = fuori

LOS = sciolto, libero

MIT = con

NACH  = dopo, in conformità a  

VOR = davanti, prima

VORBEI = davanti, finito, terminato

WEG = via

WEITER = oltre

ZU = a, in, verso

ZURÜCK = indietro

ZUSAMMEN = insieme

Quando un prefisso finisce con la stessa consonante con cui inizia il verbo davanti a cui viene posto, devono essere scritte entrambe le consonanti:

AUSSPRECHEN e non AUSPRECHEN !

ABBIEGEN e non ABIEGEN!

2) Prefissi inseparabili

Questo tipo di prefisso è più facilmente utilizzabile, perché non si separa mai dal verbo, a differenza dei prefissi separabili: infatti, quando un verbo è preceduto da un prefisso inseparabile, prefisso e verbo diventano un verbo solo, che non si spezza mai, sia all'infinito che in qualsiasi altro tempo verbale.

Purtroppo, questi prefissi sono i meno utilizzati nella lingua tedesca.

Dal momento che sono inseparabili dal verbo, da soli non significano niente.

ESEMPI DI ALCUNI PREFISSI INSEPARABILI:

BE

EMP

ENT

ER

GE

MISS

VER

ZER

Bisogna ricordare che questi prefissi non vogliono mai il GE- davanti al verbo quando questo è coniugato al participio passato.

ESEMPIO: VERZEIHENperdonare

PARTICIPIO PASSATO: verziehen

Si veda un esempio di come il significato del verbo cambi con i prefissi non separabili:

SUCHEN = cercare

BE-SUCHEN = frequentare

VER-SUCHEN = tentare

ATTENZIONE!

Vi sono dei prefissi che possono essere separabili o inseparabili a seconda del tipo di verbo a cui si legano; perciò sono detti "VARIABILI".

3) Prefissi variabili

DURCH = attraverso

HINTER = dietro

ÜBER = sopra

UM = intorno

UNTER = sotto

VOLL = pieno

WIDER = contro

WIEDER = di nuovo

Purtroppo non esiste una regola precisa per sapere quando questi prefissi si separano dal verbo e quando no. Bisogna impararlo a memoria.

Tuttavia, vi sono alcune regole da seguire che possono aiutare a individuarlo:

1) se l'accento tonico cade sul prefisso, il prefisso è separabile; se cade sul verbo originario, il prefisso è inseparabile.

2) se il prefisso ha significato proprio, è separabile; se il prefisso assume un significato unico col verbo, è inseparabile.

3) se il verbo è usato in senso materiale, il prefisso è separabile; se usato in senso figurato (è stato visto ad esempio "SCHLAGEN" che vuol dire "battere", ma nei suoi composti è usato quasi sempre in senso figurato), il prefisso è inseparabile.

Regola mnemonica

Un'altra regola che può essere seguita, sempre per ricordare quando i prefissi variabili sono normalmente separabili e quando no, è questa: considerare sempre, in linea di principio, tutti i prefissi come SEPARABILI. Sarà studiato caso per caso quando in tedesco le particelle (o prefissi) variabili non si separano, in base ai criteri suddetti.

I prefissi sempre INSEPARABILI, inoltre, hanno quasi sempre come unica vocale la "E", pertanto possono essere ricordati così:

- ER/ EMP/ ENT    (iniziano con la E)

- BE/ GE   (finiscono con la E)       

- VER/ ZER  (hanno la E come lettera di mezzo).

Fa eccezione MISS.

Accento tonico

Come regola generale, viene detto che l'accento tonico di un verbo composto cade sempre:

- sul suo prefisso quando è separabile

- sul verbo originario quando il prefisso non è separabile

Ma in realtà non è proprio così: anche nei verbi con prefissi separabili, così come nei SOSTANTIVI COMPOSTI, vi è un secondo accento che cade sul verbo originario per riprendere fiato, ed è quello che uditivamente risalta di più. Questa regola viene seguita anche dai composti di tali verbi.

Esempi:

ANFANGEN = cominciare  (si può dire ànfanghen oppure anfànghen)

ANFÄNGER = principiante (si può ànfengar oppure anfèngar)

Kennenlernen

Questo è un verbo molto particolare che è stato introdotto nella lezione 2 (SALUTI E PRESENTAZIONI). E' composto non da una preposizione/aggettivo/avverbio + un verbo, ma da 2 verbi: KENNEN (conoscere) e LERNEN (imparare, studiare) e significa "incontrare, conoscere, fare la conoscenza".

Tuttavia, sebbene "KENNEN" sia un verbo, in "KENNENLERNEN" si comporta esattamente come un prefisso separabile.

Questo vuol dire che all'infinito i due verbi sono uniti fra loro, come pure al participio passato che è KENNENGELERNT:

Ich habe kennengelernt = ho incontrato, ho conosciuto

Invece, al presente indicativo e al preterito indicativo, si coniuga solo il verbo LERNEN, perché costituisce il verbo vero e proprio.

PRESENTE INDICATIVO

ich lerne kennen
du lernst kennen
er/sie/es lernt kennen
wir lernen kennen
ihr lernt kennen
sie/Sie lernen kennen

PRETERITO INDICATIVO

ich lernte kennen
du lerntest kennen
er/sie/es lernte kennen
wir lernten kennen
ihr lerntet kennen
sie/Sie lernten kennen

Lo stesso accade negli altri tempi verbali in cui i prefissi separabili si staccano dal verbo:

IMPERATIVO

Lerne kennen!
Lernen kennen!
Lernt kennen!

CONGIUNTIVO PRESENTE

ich lerne kennen
du lernest kennen
er/sie/es lerne kennen
wir lernen kennen
ihr lernet kennen
Sie lernen kennen

CONGIUNTIVO IMPERFETTO

ich lernte kennen
du lerntest kennen
er/sie/es lernte kennen
wir lernten kennen
ihr lerntet kennen
Sie lernten kennen

Non solo ma, come un prefisso separabile, "KENNEN" viene posto in fondo alla frase in presenza di tempi verbali diversi da infinito e participio passato:

Ich lernte sie letztes Jahr kennen = la conobbi un anno fa