Crea sito

LEZIONE 40: TEMPO CRONOLOGICO

In tedesco esistono due modi per dire "tempo":

Die ZEIT =  tempo cronologico

Das WETTER = tempo atmosferico

Così come esistono due modi per dire "ora":

Die STUNDE, -N = l’ora (nel senso di “60 minuti d'orologio" , e quindi indica una certa scansione temporale)

Die UHR,  -EN = l’ora / l’orologio (questa parola è utilizzata solo per indicare l’ora esatta ma anche per dire “orologio”)

ESEMPI:

Ich habe eine Stunde Zeit = Ho un’ora di tempo

Heute habe ich eine Stunde Latein = Oggi ho un'ora di latino

Du hast eine Stunde Verspätung = Hai un'ora di ritardo

Es ist drei UhrSono le tre

Ich habe eine neue UhrHo un nuovo orologio

Tuttavia “ORA” nel senso di “adesso” si dice “JEZTZ”, oppure, meno utilizzato, "NUN":

ESEMPIO:

Jeztz gehe ich ins Kino = Ora vado al cinema.

Nun habe ich etwas Zeit = Ora ho un po' di tempo.

Esiste anche l'espressione "GLEICH", che letteralmente significa "uguale", e quando si riferisce al tempo (cioè quando è utilizzato come avverbio e non come aggettivo) significa "SUBITO, IMMEDIATAMENTE".

Ich komme gleich = arrivo subito

Come dire l'ora

Per chiedere l’ora, in tedesco si usa la seguente formula:

WIE SPÄT IST ES?Che ora è?

Letteralmente questa espressione significa “Quanto è tardi?

Meno utilizzata è l'espressione:

WIEVIEL UHR IST ES?

Per rispondere alla domanda in tedesco “WIE SPÄT IST ES?“ si dice:

ES IST…

Oppure: "Auf meiner Uhr ist es..." = Al mio orologio sono....

"Diese Uhr (hier) zeigt..." = Quest'orologio (qui) indica....

9:00         Es ist neun Uhr (o Punkt neun cioè "le nove in punto")
9:05         Est ist fünf nach neun
9:15         Es ist Viertel nach neun (o es ist fünfzehn nach neun)
9:20         Est ist zwanzig nach neun (o zehn vor halb zehn)

Notare l'espressione:

9:30         Es ist halb zehn

In tedesco 9:30 non si dice « halb neun ("mezzo nove") » ma « halb zehn (mezzo dieci) »!

Allo stesso modo 8:30 non si dice « halb acht » ma « halb neun », 7:30 non è « halb sieben » ma « halb acht », ecc. Significa che "c'è ancora mezz'ora per arrivare a....". Quindi, quando l'orologio suona "la mezza ora", in tedesco questa non viene indicata come "mezz'ora in più" rispetto all'ora che è già suonata, ma mezz'ora in meno per arrivare all'ora successiva!‚Äč

Si notino poi le espressioni successive:

9:35        Est ist fünf nach halb zehn

"NACH" significa "dopo". L'espressione soprastante significa "cinque minuti dopo la mezza".

9:40         Es ist zwanzig vor zehn (o es ist zehn nach halb zehn)
9:45         Est ist Viertel vor zehn (o es ist fünfzehn nach halb zehn/  fünfzehn vor zehn)
9:55         Est ist fünf vor zehn (o poso usato: es ist fünfundzwanzig nach halb zehn)

La regola è:

1) NACH è usato per indicare l'ora da 1 minuto a 40 minuti, secondo questo schema:

- Da 0 minuti a 30 minuti: numero di minuti + NACH + ora

(Letteralmente in tedesco si dice: "TOT. minuti dopo l'ora esatta")

- Da 31 a 40 minuti:  numero di minuti trascorsi dalla "mezza" + NACH + halb + ora successiva

(Letteralmente in tedesco si dice "TOT. minuti trascorsi dalla mezza")

2) Dopo 40 minuti circa, si deve usare  "VOR"  che significa "prima".

- Da 41 a 0 minuti: numero di minuti mancanti + VOR + ora successiva

(Letteralmente in tedesco si dice "TOT. minuti per arrivare all'ora successiva")

Quindi:

NACH = dopo

VOR = prima (o "davanti")

Perciò, NACH si usa per i minuti che vanno dall'ora esatta alla mezza, e poi dalla mezza fino a 40 minuti (ma in quest'ultimo caso si indicano i minuti DOPO LA MEZZA, non dopo l'ora esatta!).

VOR si usa per i minuti che vanno da 40 all'ora successiva.

Troppo complicato?

Nessun problema! Si può utilizzare anche un'espressione più semplice, benché più formale

ORA + UHR + MINUTI

9:00    Es ist neun Uhr

9:05     Es ist neun Uhr fünf

9:10     Es ist neun Uhr zehn

9:15     Es ist neun Uhr fünfzehn

9:20     Es ist neun Uhr zwanzig

9:30     Es ist neun Uhr dreißig

9:40     Est ist neun Uhr vierzig

9:45    Es ist neun Uhr fünfundvierzig

9:50     Es ist neun Uhr fünfzig

Un'altra cosa da notare è che la parola UHR, quando indica le ore, è sempre al SINGOLARE!

Vai anche alla lezione 13 (NUMERI CARDINALI) per sapere come leggere i numeri.

Inoltre, all'ora si può aggiungere :

Morgens = del mattino
Nachmittags = di pomeriggio
Abends/ nachts = di sera di notte

Esempio:

Es ist drei Uhr morgens = Sono le tre del mattino
Es ist drei Uhr nachts = Sono le tre di notte

Essendo avverbi, devono essere scritti MINUSCOLI.

Questi avverbi derivano dai nomi dei momenti della giornata, che in tedesco si dicono (hanno tutti l'accento sulla prima sillaba):

Der MORGEN = mattino
Der VORMITTAG = tarda mattinata
Der MITTAG = mezzogiorno
Der NACHMITTAG = pomeriggio
Der ABEND =  sera

Sono tutti MASCHILI tranne:

Die NACHT = notte

Da cui deriva: 

Die MITTERNACHT = mezzanotte   (accento sulla prima sillaba)

La preposizione utilizzata per indicare l'ora è:

UM… = alle….

Um 9 Uhr = Alle 9

Invece, davanti ai momenti del giorno si usa la preposizione articolata AM (AN + DEM):

Am Morgen = Al mattino

Am Abend = La sera

Am Mittag = A mezzogiorno

Solo con "MITTERNACHT" si deve dire "Um Mitternacht" = a mezzanotte.

Con "NACHT" bisogna dire "Bei Nacht" = di notte, più raramente si dice "In der Nacht".

Tipi di orologio e verbi

Die UHR, -EN = orologio

Essendo questa parola FEMMINILE, lo sono anche tutti i vocaboli tedeschi che finiscono per "UHR", come già spiegato nella lezione 16: SOSTANTIVI COMPOSTI. 

Die ARMBANDUHR = orologio da polso
Die TISCHUHR = orologio da tavolo
Die WANDUHR = orologio da muro o da parete
Die PENDELUHR = orologio a pendolo, pendola

L'accento è sempre sulla prima sillaba.

Attenzione!

Si dice però:

Der WECKER = sveglia (dal verbo WECKEN = svegliare)

Quindi, tutti i vocaboli che si riferiscono agli orologi sono FEMMINILI, tranne "sveglia" che è MASCHILE.

Der Wecker klingelt = Suona/squilla la sveglia

"WECKER" deriva dal verbo:

WECKEN = svegliare (REGOLARE)

Che ha un composto con lo stesso significato:

AUFWECKEN = svegliare  (REGOLARE)

Per dire "svegliarsi" si dice invece " AUFWACHEN". Anch'esso è REGOLARE e la particella "AUF" si stacca dal verbo quando è coniugato (come spiegato nella lezione 32: VERBI COMPOSTI).

WACH = sveglio (agg.)

Altri verbi utili da conoscere sono:

AUFSTEHEN = alzarsi dal letto 

SCHLAFEN = dormire   

Da cui deriva:

EINSCHLAFEN = addormentarsi (si coniuga come "schlafen" ma "EIN" va in fondo: Ich schlafe ein. Per sapere perchè, vai alla lezione 32: VERBI COMPOSTI)

Sia "STEHEN" che "SCHLAFEN" sono due verbi IRREGOLARI (e quindi lo sono anche i verbi che derivano da loro).

PRESENTE INDICATIVO DI SCHLAFEN

ich schlafe
du schläfst
er/sie/es schläft
wir schlafen
ihr schlaft
sie/Sie schlafen

PRETERITO DI SCHLAFEN

ich schlief
du schliefst
er/sie/es schlief
wir schliefen
ihr schlieft
sie/Sie schliefen

PARTICIPIO PASSATO DI SCHLAFEN

geschlafen

Il verbo STEHEN è invece regolare al presente e irregolare al preterito e al participio passato.

PRESENTE INDICATIVO DI STEHEN

ich stehe
du stehst
er/sie/es steht
wir stehen
ihr steht
sie/Sie stehen

PRETERITO DI STEHEN

ich stand
du standest
er/sie/es stand
wir standen
ihr standet
sie/Sie standen

PARTICIPIO PASSATO DI STEHEN

gestanden

TRÄUMEN = sognare (VERBO REGOLARE)

Vocabolario ed espressioni riferiti al tempo

L'accento delle parole sottostanti è sempre sulla prima sillaba, salvo ulteriori indicazioni.

Gestern ieri  

Vorgestern l’altro ieri  (l'accento è sulla prima E)

Heute = oggi

Morgen domani (vuol dire anche “mattino”, ma quando indica "domani" è scritto con la lettera minuscola perché non è più sostantivo ma avverbio)

Übermorgen = dopodomani

ESEMPI:

Der Morgen ist sonnig = Il mattino è soleggiato

Ich gehe/fahre morgen ans (= an + das) Meer Domani vado al mare

Quando questi avverbi di tempo vengono posti all'inizio della frase, il verbo si inverte di posto col soggetto (vai alla lezione 56 sulla STRUTTURA DELLA FRASE per saperne di più).

ESEMPIO:

Heute ist es ......        Oggi è…..

Altre espressioni di tempo sono, ad esempio:

Nächste Woche = la prossima settimana
Nächsten Monat = il prossimo mese
Nächstes Jahr = il prossimo anno

A differenza dell'italiano, queste espressioni devono essere utilizzate senza l'articolo:

Wir fahren nächste Woche nach Paris La prossima settimana andiamo a Parigi

NÄCHST = prossimo

Questo aggettivo deriva appunto da:

NACH + dativo dopo (preposizione)

Nach dem Unterricht gehen wir spazieren = Dopo la lezione facciamo una passeggiata

GEHEN SPAZIEREN = fare una passeggiata (PRON. géhn schpazìren)

Da questa preposizione deriva anche l'espressione tedesca:

Nach und nach = poco a poco

Quindi in tedesco, come già detto precedentemente, si utilizzano le preposizioni:

NACH + dativo = dopo

VOR + dativo = prima

PER DIRE "DOPO", IN FORMA DI AVVERBIO E NON DI PREPOSIZIONE, SI UTILIZZANO:

NACHHER = dopo

DANN = poi

SPÄT = tardi

SPÄTER = più tardi, dopo

Si noti poi l'espressione tedesca già citata:

Wie spät ist es? Che ora è? / Quanto è tardi?

Oppure:

Es ist spät = E' tardi

Es ist zu spät = E' troppo tardi

Zu spät kommen = arrivare in ritardo/ troppo tardi

Dall'avverbio "SPÄT" deriva anche il vocabolo:

Die Verspätung = ritardo   (l'accento è sulla seconda sillaba)

E l'espressione tedesca:

Verspätung haben = essere in ritardo

PER DIRE "PRIMA", IN FORMA DI AVVERBIO E NON DI PREPOSIZIONE, SI UTILIZZANO:

FRÜH = presto, in anticipo

Es ist früh = E' presto

Morgen früh = Domattina presto

IM VORAUS = in anticipo

Danke im (= in + dem) Voraus = grazie in anticipo

Ma esiste anche il sostantivo:

Der Vorschuss = anticipo

Altri avverbi:

FRÜHER / VORHER / BEVOR = prima, in precedenza

Attenzione! "Bevor" viene utilizzato nelle espressioni di tempo come congiunzione, e precisamente come congiunzione SUBORDINANTE, non come avverbio.

Bevor du sprichst, habe ich ein Ding zu sagen = Prima che tu parli, ho io una cosa da dire

Si tratta di una congiunzione derivata da "VOR" che introduce le FRASI SUBORDINATE (vai anche alla lezione sulla STRUTTURA DELLA FRASE).

BALD = subito, presto

Si notino poi le espressioni:

Voriges/letztes Jahr = l’anno scorso

VORIGE / LETZT = scorso, ultimo (si declinano come AGGETTIVI ATTRIBUTIVI)

Vor einem Jahr = un anno fa 

VOR + dativo =.....fa

WANN= quando (nelle domande)

WENN = quando (nelle frasi affermative)

Wann hast du Zeit für mich? = Quando hai tempo per me?

Wenn ich diese Arbeit ende = Quando finisco questo lavoro

Anche WENN introduce una frase subordinata.

VON (+ dat.) ...... BIS (+ acc.) = da..... a

SEIT (+ dat.) = da (si utilizza solo nelle espressioni di tempo)

Seit drei Stunden warte ich auf dich = Da tre ore ti aspetto

WÄHREND (+ gen.) = durante

AUF (+dat.) = durante 

Auf der Party = durante la festa, alla festa

INNERHALB + gen. oppure INNERHALB VON + dat. = entro   (l'accento è sulla A)

Importante è poi ricordare l'espressione:

Das MAL = volta

Ein Mal /einmal una volta

Zwei Mal /zweimal due volte

Ecc.

"MAL" è utilizzato in molte locuzioni tedesche riferite al tempo:

MANCHMAL = talvolta

AUF EINMAIL = all'improvviso

NOCH EINMAIL = ancora una volta

E dopo un imperativo significa "un po' ":

Schau mal! Guarda un po'!

NOCH = ancora

NOCH NICHT = non ancora

WIEDER = ancora, di nuovo

Da cui deriva:

Wiederholen ripetere  (da WIEDER + HOLEN = andare a prendere, ed è un verbo REGOLARE)

JAHRELANG = per anni

SCHON = già

SCHLIEßLICH = alla fine

VOR KURZEM = recentemente

Gli avverbi di frequenza sono trattati in dettaglio nella lezione 43: GLI AVVERBI. In questa ne saranno comunque introdotti alcuni:

IMMER = sempre

Für immer per sempre

NIEMALS/ NIE = mai

OFT = spesso

SELTEN = raramente

Si vada anche alla pagina ESERCIZI SUL TEMPO CRONOLOGICO per verificare quanto appena appreso in questa lezione.