Crea sito

LEZIONE 16: SOSTANTIVI COMPOSTI

In tedesco vi sono meno vocaboli che in italiano: molti sostantivi sono COMPOSTI (Kompositnamen o Komposita), cioè formati da due o più sostantivi SEMPLICI uniti insieme per dare origine a una nuova parola di diverso significato.

1) Sostantivi composti formati dall'unione di 2 parole

Esempi (già incontrati nella lezione 13: NUMERI CARDINALI):

BETTTUCH (lenzuolo) formato da BETT (letto) + TUCH (tessuto)

SCHIFFFAHRT (navigazione) formato da SCHIFF (nave) + FAHRT (viaggio)

La nuova parola prende il significato delle due parole d'origine messe assieme, esprimendo un concetto nuovo. Tuttavia, la seconda parola è quella che esprime il concetto dominante. Non solo, ma la parola nuova prende il suo stesso genere.

ES. Taschentuch = fazzoletto

Questa parola è formata da Die TASCHE (borsa, tasca) + Das TUCH (tessuto). Siccome TUCH è neutro (mentre TASCHE è femminile), anche TASCHENTUCH è NEUTRO:

Das Taschentuch

Le due parole d'origine possono essere unite in molti modi:

A) aggiungendo una S o una ES fra le due, cosa che si verifica solo se:

- la prima parola è maschile o neutranon appartenente alla DECLINAZIONE DEBOLE.

                    Das Lebensmittel = alimento (das Leben = vita + das Mittel = mezzo)

- la prima parola è un sostantivo femminile che esprime un concetto astratto (e quindi terminante in - HEIT, -KEIT, -UNG, -SCHAFT, ecc.) oppure termina in -ION o - TÄT: si consiglia a questo proposito di andare alla lezione 20: DIMINUTIVI E VOCABOLI ASTRATTI.

                    Der Freiheitsstatue = Statua della Libertà (die Freiheit = libertà + die Statue = statua)

- la prima parola è LIEBE o HILFE*, che sono sempre due vocaboli femminili

                      Der Liebestraum = sogno d'amore    (die Liebe = amoreder Traum = sogno)

B) Aggiungendo una -N o una -EN fra le due quando:

- la prima parola è maschile appartenente alla DECLINAZIONE DEBOLE

                           Der Affenzoo = zoo delle scimmie (der Affe = scimmiader Zoo = zoo)

- la prima parola è femminile con plurale in -EN o -N:

                        Der Sonnenschirm = ombrellone  (die Sonne = sole + der Schirm = schermo)

C) o, in molti altri casi, semplicemente accostandole (Betttuch, Schifffahrt). A volte si può aggiungere una E eufonica tra le due parole:

                                   Das Tagebuch  = diario     (der Tag = giorno + das Buch = libro)

Come si può vedere dagli esempi, anche se le ultime due lettere della prima parola e la prima lettera della seconda fossero uguali, non possono essere omesse:

Betttuch e non Bettuch!

Schifffahrt e non Schiffart!

Un tempo, era uso omettere la terza consonante se uguale alle altre due. La riforma ortografica tedesca del 1996 ha invece stabilito che tutte le consonanti devono essere scritte, a costo di scrivere parole con 3 consonanti uguali attaccate!

Si vedano adesso alcuni esempi di parole composte (unite da semplice accostamento dei sostantivi):

Der Parkplatz = parcheggio

Formato da: der Park (parco) + der Platz (luogo) 

Der Flughafen = aeroporto

Formato da der Flug (volo) + der Hafen (porto)

Das Kopftuch = foulard, velo

Formato da der Kopf  (testa) + das Tuch (tessuto)

IMPORTANTE: Non è necessario che la parola composta sia formata esattamente da 2 sostantivi: possono essere anche una preposizione/un aggettivo/un verbo + un sostantivo:

Die Anschrift = indirizzo

Formata dalla preposizione an (a, su)  + il sostantivo die Schrift (scritto, scrittura).

Un altro esempio è:

Mein Lieblingsfach = la mia materia preferita 

Questa è formata dall'aggettivo liebling (preferito) + il sostantivo das Fach (materia scolastica) uniti da una S.

Gli aggettivi o i sostantivi che terminano in -ING aggiungono infatti una -S di unione col 2° elemento.

Quindi, ricapitolando, nella parola composta da 2 parole, o comunque 2 elementi grammaticali:

- il 2° elemento esprime il concetto dominante

- il 2° elemento determina il genere

Oltre a questo:

- il 2° elemento determina la declinazione e il plurale della parola composta: questi due saranno infatti uguali a quelli del 2° elemento

2) Sostantivi composti formati dall'unione di 3 o più parole

Per esempio, è stata menzionata la Riforma Ortografica tedesca. Questa parola, in tedesco, si dice:

Die Rechtschreibreform = riforma ortografica

Formata da Recht (giusto) + Schreib (dal verbo "SCHREIBEN" = scrivere) + Reform (riforma)

Anche in questo tipo di vocaboli non è necessario che la parola composta sia formata esattamente da 3 sostantivi: possono essere, ad esempio 1 aggettivo e 2 sostantivi, oppure 1 preposizione, 1 aggettivo e 1 sostantivo, e così via.

Un'altra parola è:

Das Aufgabenheft = diario (di scuola)

Anche questa parola non è formata da 3 sostantivi, ma da 1 preposizione (auf = sopra), una parola derivata da un verbo ("GEBEN" = dare) + 1 sostantivo (Das Heft = quaderno).

Anche in questo tipo di parole:

- l'ultimo elemento esprime il concetto dominante

- l'ultimo elemento determina il genere

- l'ultimo elemento determina la declinazione e il plurale della parola composta

Quindi, la parola che esprime il concetto dominante andrà per ultima, preceduta da quella che esprime il concetto secondario, e questa preceduta a sua volta da quella che esprime il concetto terziario.

ESEMPIO:

Auf + gaben + Heft

Il concetto dominante è "HEFT = quaderno" perché di un quaderno, o comunque inserto per scrivere, si tratta. Quindi questa parola si trova all'ultimo posto. Non solo, ma determina il genere della parola composta.

Das Heft  (NEUTRO)

Quindi la parola sarà:

Das Aufgabenheft  (NEUTRO)

La parola che esprime il concetto di seconda importanza è GABEN, che deriva da GEBEN = dare. Infatti, si tratta di un quaderno o inserto in cui si scrive ciò che viene "dato" a scuola da fare a casa: i compiti.

"HEFT" rappresenta dunque di che cosa si tratta e "GABEN" a che cosa serve, o cosa vi va scritto all'interno. Quindi GABEN va al secondo posto.

Invece AUF è una preposizione che vuol dire "sopra", ed esprime il concetto terziario: quello che viene dato da fare a scuola per casa viene "assegnato", cioè in maniera figurata "dato sopra" agli studenti, caricato sulle loro spalle come un fardello. AUF + GABEN esprimono dunque il concetto di "assegnazione". 

HEFT indica il tipo di oggetto

GABEN indica a cosa serve

AUF indica come svolge la sua funzione (modula il significato di GABEN)

Quindi l'ordine corretto è Auf + gaben + Heft.

Quando una parola composta è formata da 3 elementi, solitamente non si aggiunge nessuna lettera fra loro, ma i 3 elementi vengono semplicemente ACCOSTATI.

Accento tonico

Per quanto riguarda l'accento delle parole composte, vi sono alcune regole da seguire:

- generalmente, è l'accento del 1° elemento a determinare l'accento di tutta la parola (salvo eccezioni):

ESEMPIO:

- R Regen = pioggia (l'accento è sulla prima E)

+

- R Schirm = schermo 

=

- R Regenschirm = ombrello (l'accento è sempre sulla prima E)

- se il 2° elemento è polisillabico con l'accento tonico sull'ultima sillaba (tronco), l'accento complessivo cade su di essa.

ESEMPIO:

Kauen = masticare 

+

- R Tabak = tabacco (l'accento è sulla seconda A)

=

-R Kautabak = tabacco da masticare (l'accento è sempre sulla terza A, la seconda di TABAK)

N.B.

In molti libri di grammatica viene spiegato che l'accento tonico cadrebbe sempre sulla prima sillaba anche in questi casi. In realtà, dopo il primo accento ne esiste anche un secondo che cade sulla seconda parola per poter riprendere fiato, ed è quello che spesso risuona di più.

Nelle parole composte formate da 3 o più elementi, essendo molto lunghe, sebbene l'accento della prima parola determini l'accento complessivo, esiste anche un secondo accento che viene messo sull'ultima sillaba, e spesso risuona più del primo. Il tedesco, a differenza dell'italiano, non è una lingua molto accentata, ossia con un accento marcato su ogni parola; perciò va bene anche porre l'accento sull'ultima parola.

- E Sonne  = sole

unter = sotto

+

- R Gang = andamento

=

- R Sonnenuntergang = tramonto (l'accento è sulla O)

HILFE è un sostantivo che deriva dal verbo HELFEN + dativo = aiutare (+ compl. ogg.)