Crea sito

LEZIONE 1B: ORTOGRAFIA TEDESCA

La lettera maiuscola

In italiano i nomi propri vengono scritti con la lettera MAIUSCOLA, mentre i nomi comuni con la lettera MINUSCOLA.

E' invece molto importante ricordare che, in tedesco, tutti i sostantivi, compreso i nomi comuni, si scrivono con la lettera MAIUSCOLA, come se fossero nomi propri.

Ich bin Franz = Io sono Franz

Ich bin Lehrer = Io sono insegnante

Questo è dovuto al fatto che alcuni verbi, avverbi, aggettivi o congiunzioni possono essere scritti come i sostantivi, e la lettera maiuscola aiuta a distinguerli gli uni dagli altri.

ESEMPIO:

Reich = regno 

reich = ricco    

Quindi, nella lingua scritta, una parola con la lettera MAIUSCOLA indica il sostantivo, mentre una con la lettera MINUSCOLA indica l'aggettivo, il verbo, la preposizione, la congiunzione o l'avverbio (insomma, tutto ciò che non è sostantivo). Questo permette di non confondersi sul significato delle parole.

 ESEMPIO: 

Leiden = sofferenza  

leiden = soffrire

Oppure:

Dichter = poeta

dichter = più spesso, più denso  (agg.)

Perciò, con la lettera MAIUSCOLA si scrivono anche gli aggettivi sostantivati:

Der Weise sagt... = dice il saggio...

Wie heißt das auf Deutsch? = Come si dice (si chiama) questo in tedesco?

ß: Scharfes Ess

La lettera "ß" prende nome "Scharfes Ess" oppure  "Eszett" (quest'ultimo termine è un po' meno utilizzato del primo).

Non esiste una forma maiuscola o in stampatello di questa lettera: quindi, in lettere minuscole o maiuscole, in corsivo o in stampatello, si scrive sempre nello stesso modo.

Si tratta di una lettera che molto spesso viene confusa con la lettera greca beta (β) nonostante abbiano una diversa grafia: la scharfes Ess, infatti, non ha una lineetta verticale lunga come la lettera beta, e le due curvature non sono uguali: nella scharfes Ess, la curva inferiore è un po' più larga di quella superiore.

Come si può vedere, infatti:

β = beta

ß = Scharfes Ess

La Scharfes Ess è una lettera dell'alfabeto tedesco piuttosto nota, che rappresenta una doppia S (ss), e quindi come tale va pronunciata.

         ES. Schließen (PRON. Shlìssen)      TRADUZ. Chiudere

In tedesco, per esprimere la DOPPIA "S", può essere utilizzato questo segno oppure la normale SS. In Svizzera, la Scharfes Ess non esiste, e quindi la "doppia S" è sempre rappresentata così: SS. Negli altri Paesi di lingua tedesca, invece, si possono utilizzare entrambe le grafie, ma queste non sono interscambiabili ! Vi sono infatti parole che vogliono la ß e parole che vogliono SS.

La riforma ortografica della lingua tedesca (Rechtschreibreform), avvenuta nel 1996 in tutti i Paesi germanofoni, ha semplificato moltissimo le cose, specificando quando occorre scrivere con la ß e quando con ss le parole che presentano il suono "doppia s". Questo ha portato a modificare la grafia di molte parole per cui non esisteva una regola di scrittura precisa, e che quindi venivano scritte indistintamente in un modo o nell'altro, creando confusione.

La riforma ortografica ha soppresso dunque quelle parole che potevano essere scritte indistintamente con la Scharfes Ess o con la doppia S. Il problema della discriminazione tra le due grafie si poneva soprattutto nella coniugazione dei verbi, in cui erano corrette entrambe le forme. Ad ogni modo, non è raro trovare ancora oggi chi, incurante delle regole della riforma, continua a scrivere in entrambi i modi. In generale, quando si parla di voci verbali, sono ammesse entrambe le grafie (guarda anche la pagina sui VERBI MODALI).

In questa lezione, tuttavia, saranno presentate le regole corrette.

REGOLE DELLA RIFORMA ORTOGRAFICA:

1) La ß si usa dopo le VOCALI LUNGHE.

Queste possono essere sia vocali semplici che con la Umlaut (ä,ö, ü).

Sono però sempre lunghe:

le vocali doppie, che si pronunciano come una sola vocale lunga

i dittonghi IE e EI

In quest'ultimo caso, la doppia grafia non è ammessa neanche per i tempi verbali. Si prenda come esempio il verbo HEIßEN (chiamarsi), che al presente indicativo fa:

Ich heiße / du heißt / er heißt / wir heißen / ihr heißt / sie heißen

Essendo presente il dittongo EI, non è possibile scrivere:

Ich heisse / du hesst / er heisst / wir heissen / ihr heisst / sie heissen

Altri esempi di parole che si scrivono con la ß:

heiß = caldo 

Grüße = saluti

Füße = piedi

2) La doppia S ("SS") si utilizza invece dopo una VOCALE BREVE.

Anche in questo caso, può trattarsi di vocali semplici oppure con la Umlaut.

Esempi:

Nuss = noce (frutto)

wissen = sapere

essen = mangiare

Dal momento che le vocali singole possono essere brevi o lunghe, diventa estremamente importante conoscere la pronuncia delle parole per poterle scrivere correttamente.

N.B. La "Scharfes es" può essere sostituita da SS soltanto nella scrittura in stampatello, non avendo una grafia maiuscola.

Ricerca delle parole sul vocabolario

In tedesco le parole possono avere tre generi:

- MASCHILE

- FEMMINILE

- NEUTRO

Sul vocabolario, il genere dei sostantivi è indicato o specificandolo direttamente, o con le lettere m. f. o n., oppure anteponendo l'articolo determinativo che precede la parola, nel suo caso NOMINATIVO (si vada alla lezione sul GENERE DEI SOSTANTIVI per saperne di più):

- DER per il maschile

- DIE per il femminile

- DAS per il neutro

Questi vengono spesso abbreviati rispettivamente:

- R  

- E  

- S 

Pertanto, una parola scritta così:

- R Baum (albero)

è maschile. Mentre una scritta così:

- E Mutter  (madre)

è femminile.

Il plurale delle parole è invece scritto SEPARATO DA UNA VIRGOLA dal singolare:

Mann, Männer (uomo)

Quando il plurale è uguale al singolare, si scrive // oppure  - :

Messer, //  (coltello)

Messer, - 

Quando il plurale aggiunge una -N/-S/ -EN, ecc. rispetto al singolare, si scrive:

Gabel, -n = forchetta   (cioè Gabel, Gabeln)

Radio, -s = radio          (cioè Radio, Radios)

Student, -en = studente universitario        (cioè Student, Studenten)

Su alcuni vocabolari viene inoltre indicata la desinenza con cui le parole formano il genitivo. Questa precede la desinenza del plurale. 

Esempio:

Hund, -es, -e = cane

Significa che la parola "Hund" forma il genitivo in:

Hundes = del cane

E il plurale in:

Hunde = cani

Dal momento che è una parola MASCHILE, il lemma completo di questa parola sarà quindi:

- R Hund, -es, - e = cane

(Il lemma di questa parola, in realtà, può essere indicato anche così: Hund, -/e/s, -e; perché il genitivo può essere scritto anche Hunds, senza dover interporre obbligatoriamente la E).

Le regole appena enunciate saranno seguite anche durante il corso di queste lezioni. Si ometterà però la desinenza del genitivo, che verrà spiegata a parte. Separato dalla virgola sarà scritto solo il PLURALE.

Piccolo vocabolario per principianti

- R ANFÄNGER, - = principiante uomo  (l'accento è sulla Ä)

- E ANFÄNGERIN, -INNEN = principante donna (l'accento è sempre sulla Ä)

ANFANGEN = cominciare   (l'accento è sulla seconda A)

-S BUCH, BÜCHER = libro   (al plurale l'accento è sulla Ü)

- R BUCHSTABE, - N = lettera dell'alfabeto   (l'accento è sulla A, e ST si pronuncia SHT)

BUCHSTABIEREN = compitare, fare lo spelling  (VERBO REGOLARE o DEBOLE) (l'accento è sul dittongo IE, e ST si pronuncia SHT)

-S WORT, WÖRTER = parola  (l'accento al plurale è sulla Ö)

- S WÖRTERBUCH, WÖRTERBÜCHER = vocabolario, dizionario  (letteralmente: libro delle parole) ( l'accento è sulla Ö sia al singolare che al plurale)

- R WORTSCHATZ = lessico  (l'accento è sulla O)

SPRECHEN = parlare (VERBO IRREGOLARE o FORTE) (l'accento è sulla prima E)

Ich spreche Deutsch = io parlo tedesco

Sprichst du Deutsch?/ Sprechen Sie Deutsch? = Parli tedesco?/ Parla tedesco?

-E SPRACHE, -N = lingua, linguaggio   (l'accento è sulla A)

AUSSPRECHEN = pronunciare (VERBO IRREGOLARE o FORTE) (l'accento è sulla prima E)

- E AUSSPRACHE, -N = pronuncia (l'accento è sulla seconda A)

- R SATZ, SÄTZE = frase  (al plurale l'accento è sulla Ä) 

SAGEN = dire (VERBO REGOLARE o DEBOLE)  (l'accento è sulla A)

ÜBERSETZEN = tradurre (VERBO REGOLARE o DEBOLE)  (l'accento è sulla seconda E)

- E ÜBERSETZUNG, ÜBERSETZUNGEN = traduzione (l'accento è sulla sulla seconda E)

Auf Deutsch/ Italienisch = in tedesco/ italiano (le due parole si scrivono con la lettera maiuscola perché in questo caso sono aggettivi sostantivati, come spiegato in precedenza) (nella parola "italienisch" l'accento cade sul dittongo IE).

Si guardi anche la lezione 9 (VERBI DEBOLI E VERBI FORTI) per saperne di più su alcuni dei verbi elencati e sulla loro coniugazione.