Crea sito

LEZIONE 65: IL PASSIVO

In tedesco il passivo (Das Passiv) si forma, così come il FUTURO e il CONDIZIONALE, con l'uso del verbo ausiliare WERDEN (diventare).

Questa regola vale per tutti i verbi, sia quelli regolari che quelli irregolari.

1) PRESENTE INDICATIVO E PRETERITO INDICATIVO

La formula è questa:

Soggetto + WERDEN (presente indicativo/preterito) + PARTICIPIO PASSATO del verbo che esprime l'azione

Ovviamente, se il passivo in italiano è al PRESENTE INDICATIVO, il verbo WERDEN (diventare) sarà coniugato al PRESENTE INDICATIVO. Se invece il passivo in italiano è all'IMPERFETTO/ PASSATO REMOTO INDICATIVO, il verbo WERDEN sarà coniugato al PRETERITO.

Indicativo presente di "WERDEN":

Ich werde 
Du wirst
Er/Sie/ Es wird 
Wir werden 
Ihr werdet 
Sie werden

Si prenda come esempio il verbo "LIEBEN " (amare) il cui participio passato è GELIEBT.

Ich werde geliebtIo sono amato

Oppure si prenda come esempio il verbo "SEHEN" (vedere) il cui participio passato è GESEHEN:

Ich werde gesehenIo sono visto 

Come si può vedere, in tedesco il verbo "WERDEN" è usato per formare il passivo come in italiano lo è il verbo "essere".

Preterito di "WERDEN":

Ich wurde 
Du wurdest 
Er/Sie/Es wurde
wir wurden
Ihr wurdet
Sie wurden

Ich wurde geliebtIo fui /ero amato

Du wurdest gesehenTu fosti/eri visto 

Er wurde genannt Egli fu/era chiamato

A differenza del futuro e del condizionale, il verbo che esprime l'azione è al PARTICIPIO PASSATO, e non all'INFINITO!

2) CONGIUNTIVO PRESENTE E CONGIUNTIVO IMPERFETTO

La formula è sempre la stessa dei tempi appena spiegati, ma il verbo WERDEN è coniugato al CONGIUNTIVO PRESENTE (Konjunktiv I) per esprimere il passivo in quel tempo verbale; è invece coniugato al CONGIUNTIVO IMPERFETTO (Konjunktiv II) per esprimere il passivo in quel tempo verbale.

ich werde geliebt = io sia amato 

ich würde geliebt io fossi amato  

Preceduto da DASS (che) o WENN (quando, se), rispettivamente congiunzione e avverbio che introducono una frase subordinata, ovviamente il verbo "WERDEN" va in fondo a tutta la frase, come vogliono le regole di struttura della frase in tedesco (vai alla lezione 56: STRUTTURA DELLA FRASE).

(Dass) ich geliebt werde (che) io sia amato 

Wenn ich geliebt würde = se/quando io fossi amato  

3) FUTURO SEMPLICE E CONDIZIONALE PRESENTE

La formula per formare il futuro semplice del passivo è:

Soggetto + WERDEN (all'indicativo presente) + PARTICIPIO PASSATO del verbo che esprime l'azione + WERDEN

Ich werde geliebt werden = Io sarò amato

La formula per formare il passivo al condizionale presente è:

Soggetto + WERDEN (al congiuntivo imperfetto) + PARTICIPIO PASSATO del verbo che esprime l'azione + WERDEN

Ich würde geliebt werden = Io sarei amato 

4) IMPERATIVO

La formula è: WERDEN all'imperativo + participio passato del verbo che esprime l'azione, ma ovviamente il soggetto è assente.

Werde gelobt!  = sii lodato!

5) INFINITO PRESENTE

La formula è:

PARTICIPIO PASSATO del verbo che esprime l'azione + WERDEN all'infinito

Gelobt werden Essere lodato

Tempi composti

Quando i tempi verbali sono composti (es. PASSATO PROSSIMO, TRAPASSATO REMOTO, ecc.) si usa l'ausiliare "SEIN" (essere) al posto del verbo WERDEN come verbo che regge la frase passiva, mentre "WERDEN" si usa al participio passato alla fine della frase.

Si ricorda dunque il participio passato di "WERDEN": geworden. 

Nella formazione del passivo, però, questo participio diventa worden e va sempre all'ULTIMO POSTO nella frase, come tutti i participi passati. 

La formula è questa: 

Soggetto + SEIN (coniugato nei vari tempi verbali) + PARTICIPIO PASSATO del verbo che esprime l'azione + WORDEN 

PASSATO PROSSIMO: "Sein" è all'indicativo presente

PIUCCHEPERFETTO: "Sein" è al preterito

Esempi:

1) Ich bin gefunden worden Io sono stato trovato

2) Ich war geführt worden = Io fui /ero stato condotto

Attenzione! Nel futuro anteriore e al condizionale passato l'ausiliare torna ad essere WERDEN ma si deve aggiungere il verbo SEIN alla fine della frase:

1) Ich werde gefunden worden sein = io sarò stato trovato

2) Ich würde geführt worden sein io sarei stato condotto

Quindi, solo nel caso in cui fosse necessario usare il verbo "essere" all'infinito, come nei due precedenti tempi verbali, quest'ultimo va all'ultimo posto e "worden" lo precede.

La formula del FUTURO ANTERIORE è:

Soggetto + WERDEN (coniugato al presente indicativo) + PARTICIPIO PASSATO del verbo che esprime l'azione + WORDEN + verbo "essere" all'infinito

La formula del CONDIZIONALE PASSATO è:

Soggetto + WERDEN (coniugato al congiuntivo imperfetto) + PARTICIPIO PASSATO del verbo che esprime l'azione + WORDEN + verbo "essere" all'infinito

Complemento d'agente e di causa efficiente

In tedesco questi due complementi si esprimono in questo modo:

1) AGENTEVON + dativo

2) CAUSA EFFICIENTEDURCH + accusativo 

Questi complementi vanno dopo l'ausiliare WERDEN coniugato, o SEIN coniugato:

Ich werde von dir gesehen = Io sono visto da te

Ich bin von dir gefunden worden = Io sono stato trovato da te

Al posto di DURCH per esprimere il complemento di CAUSA EFFICIENTE deve essere utilizzato:

- VON + dativo in riferimento a oggetti

- MIT + dativo in riferimento a mezzi di trasporto o strumenti

Quindi, ricapitolando:

VON + dat. : persone, animali, oggetti, concetti personificati

DURCH + acc.: eventi, processi

MIT + dat. : mezzi di trasporto o strumenti

Troppa confusione?

Non c'è da preoccuparsi...

In tedesco il passivo può essere trasformato in forma attiva anche quando non si conosce il soggetto che compie l'azione, e questo attraverso l'uso dei pronomi indefiniti MAN o JEMAND:

Das Auto wurde gewaschen = La macchina fu lavata

Man wusch das Auto = La macchina fu lavata/ si lavò la macchina 

Oppure:

Jemand wusch das Auto = Qualcuno lavò la macchina

(Il verbo WASCHEN non va confuso col verbo WACHSEN che vuol dire "crescere").

"MAN" è un pronome indefinito tedesco. E' paragonabile al pronome indefinito (o impersonale) italiano "si":

Si andò

Si decise

ecc.

"Man", come l'italiano "si" vuole sempre il verbo alla 3a persona SINGOLARE.

Wo kann man das Auto parken? = Dove si può parcheggiare la macchina?

"JEMAND", invece, vuol dire "qualcuno" e anch'esso vuole il verbo alla 3a persona SINGOLARE.

L'uso di questi pronomi e la loro declinazione è stata spiegata anche nella lezione 54: PRONOMI INDEFINITI