Crea sito

PER COSA LA GERMANIA E' FAMOSA - 3

Würstel

I WÜRSTEL

Piatto tradizionale della cucina tedesca, il würstel (così chiamato in italiano per una cattiva trasposizione dal tedesco "Würstchen”, che letteralmente significa "piccolo affettato") è un insaccato di carne bovina, suina o avicola di forma cilindrica e stretta che può essere consumato da solo o tra due fette di pane. E' conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo, e internazionalmente viene servito grigliato e accompagnato da salse (senape, maionese o ketchup) e da patatine fritte. In America questo piatto di origine tedesca costituisce l'ingrediente fondamentale del panino chiamato "hotdog".

Vai sul blog associato al sito internet per trovare informazioni sulla varietà di SALSICCE presenti in Germania.

Dobermann Pinscher

IL DOBERMANN

Si tratta di una famosa razza canina tedesca chiamata anche "Dobermann Pinscher", della quale esistono due varianti: a pelo corto marrone e, più famosa, a pelo corto nero (nella foto). Originaria del Land della Turingia, questa splendida razza prende il nome dal suo creatore, Friedrich Dobermann, che alla fine del XIX secolo incrociò varie razze al fine di creare un esemplare tale da meritare il primo posto al mondo tra i cani da guardia. Nonostante il suo carattere socievole e affettuoso verso i padroni (in particolare i bambini), il dobermann sa essere molto feroce con intrusi ed estranei, e questo, assieme alla sua grande fedeltà, ne fanno un cane capace di fornire grandissima protezione.

Rottweiler

IL ROTTWEILER

Anche questa è una famosa razza canina tedesca, che prende nome dalla città di Rottweil, situata a sud di Stoccarda, nel Land del Baden-Württemberg. I Rottweiler sono cani da guardia e da difesa che, al pari del dobermann, sanno dare molta protezione ed affetto. Nonostante la comune credenza che siano cani piuttosto aggressivi, se amati e ben addestrati sanno essere docili e obbedienti coi loro padroni e con i bambini. Intelligenti, attivi, curiosi e con una grande personalità, questi cani di grossa taglia, dalla muscolatura molto sviluppata e la dentatura ben fornita, sanno prendersi cura dell'uomo e proteggerlo da molti pericoli. Un carattere particolarmente aggressivo si osserva solo nei cani maltrattati, trascurati o mal addestrati.

Vergine di Norimberga

 

LA VERGINE DI NORIMBERGA

Chiamata anche "vergine di ferro" (Eiserne Jungfrau), era una macchina di tortura inventata nel XVI secolo, all'epoca dell'Inquisizione tedesca, per estorcere confessioni alle vittime del tribunale inquisitorio. Si trattava di un "sarcofago" dalla forma stilizzata di fanciulla (da qui il nome) che presentava al suo interno degli aculei che penetravano nel corpo del condannato, chiuso all'interno, senza ledere gli organi interni, in modo da portare a morte solo dopo una lunga agonia. Il suo primo utilizzo risale al 1515 e avvenne appunto a Norimberga (Baviera), secondo la testimonianza riportata dallo scrittore tedesco dell'Ottocento Gustav Freytag. Questa macchina terribile non è più utilizzata da secoli, ma il suo macabro fascino continua a ispirare numerosi racconti dell'orrore e film noir di fama internazionale.

Orologio a cucù

L'OROLOGIO A CUCU'

L'inventore dell'orologio a cucù (Kuckucksuhr) fu lo spiritoso orologiaio tedesco Franz Ketterer, abitante nella Foresta Nera (Schwarzwald), che nel 1738 inventò questo tipo di orologio a muro che emette il verso di un volatile a ogni ora della giornata. Gli orologi a cucù vengono ancora oggi costruiti in Germania nella Foresta Nera, e il più grande del mondo (5 metri) si trova nella città natale di Ketterer: Schonach (im Schwarzwald), nel Land del Baden-Württemberg.

Vai alla pagina dedicata alla FORESTA NERA presente all'interno del blog associato al sito internet per avere maggiori informazioni.

Albero di Natale

L'ALBERO DI NATALE

La tradizione vuole che l'albero di Natale (Weihnachtsbaum) sia stato inventato da Martin Lutero, il monaco tedesco autore della Riforma Protestante del XVI secolo: si narra che, la notte di Natale, il monaco si recò nel bosco per tagliare i ceppi che in Germania era usanza bruciare nei 12 giorni di Natale (dal 24 dicembre all'Epifania) in segno di buon augurio. Colpito dal lucente brillio delle stelle e della luna che illuminavano gli abeti, decise di tagliare uno degli alberi e di decorarlo con alcune candele per ricreare quello stesso spettacolo. Da allora, in tutte le case cristiane si usa decorare con luci e addobbi gli abeti nei giorni che precedono il Natale, e tenerli così fino alla fine delle feste natalizie, in segno di prosperità.

Vai alla pagina dedicata a LE FESTE NATALIZIE, e in particolar modo all'appendice dedicata a LA NASCITA DELL'ALBERO DI NATALE per saperne di più sulla sua invenzione e sulle tradizioni di Natale osservate in Germania.

Martin Behaim e l'Erdapfel

 

IL MAPPAMONDO

Il primo mappamondo della storia fu inventato in Germania nel 1492 dal cartografo tedesco Martin Behaim (nel ritratto) e dal pittore tedesco Georg Glockendon, col nome di "Erdapfel" (mela terrestre). Il primo modello si trova oggi nel Museo Nazionale Germanico di Norimberga, la città dove vissero i suoi due inventori.

Franz Marc: Cavallo Blu I

FRANZ MARC

Celebre pittore nato a Monaco di Baviera e vissuto a cavallo tra il XIX e il XX secolo, è famoso per essere stato il più importante esponente dell'Espressionismo tedesco. I suoi soggetti preferiti furono gli animali, che amava dipingere con colori molto fantasiosi all'interno di sfondi irreali e indefiniti, e i quali erano soliti rappresentare spesso caratteristiche dell'animo umano. A fianco è presente una delle sue opere più famose: "Cavallo blu I " (Blaues Pferd I) del 1914.

Vai sul blog associato al sito internet per saperne di più sull'ESPRESSIONISMO e sul MUSEO dedicato a Franz Marc che si trova a Kochel am See (Baviera).

Albert Einstein

ALBERT EINSTEIN

Celeberrimo fisico e filosofo tedesco nato a Ulma nel 1879, Albert Einstein costituisce oggi, senza alcun dubbio, l'icona del genio e dello scienziato a livello mondiale. In quanto semita, dovette emigrare in America poco prima della Seconda Guerra Mondiale a causa delle leggi razziali che vigevano in Germania durante il regime Nazista. E' famoso per aver elaborato la nota Teoria della Relatività e per aver essere stato uno degli ideatori dei piani della bomba atomica. Eccentrico e anticonformista, nel 1921 fu insignito del Premio Nobel per la fisica e morì nel 1955 negli Stati Uniti, dopo aver donato il suo cervello alla scienza. Famosa in tutto il mondo è la foto che lo vede immortalato in atteggiamento irriverente mentre mostra la lingua.

Torta Foresta Nera

LA FORESTA NERA

La Foresta Nera (Schwarzwald), divisa in settentrionale, centrale e meridionale, è una bellissima zona della Germania che si trova nel Land del Baden-Württemberg. E' famosa per essere un'area con elevate catene montuose, la cui più importante è il monte Feldberg, di quasi 1500 metri. Questa zona dà anche nome al dolce tradizionale del Land: la torta "Foresta Nera", fatta con panna, cioccolata e ciliegie (nella foto a fianco), quest'ultimo costituente il frutto simbolo della foresta.

Vai alla pagina dedicata alla FORESTA NERA presente all'interno del blog associato al sito internet per avere maggiori informazioni su questa bellissima zona della Germania.

Corona del Sacro Romano Impero

LA DINASTIA DEGLI OTTONI

La Germania è famosa nella storia per le gesta compiute da tre suoi famosi re appartenenti alla dinastia di Sassonia (962-1024): gli "Ottoni". Questi tre re ebbero l'onore di portare sul capo la corona del Sacro Romano Impero (nella foto) dopo la dinastia franca dei Carolingi che per prima ne fu in possesso, nonché la corona di re d'Italia (terra che a quell'epoca comprendeva solo l'Italia del nord). Il capostipite della dinastia fu Ottone I, che istituì i vescovi-conti e fece ribattezzare l'impero "Sacro, Romano e di Germania". Suo nipote, Ottone III, è famoso per il progetto chiamato "Renovatio Imperii" attraverso il quale tentò, anche se invano, di ripristinare l'antica gloria dell'Impero Romano.

Vai alla sezione di STORIA TEDESCA E AUSTRIACA del nuovo BLOG associato al sito internet per trovare informazioni sulle figure storiche appena citate.

CANZONI TEDESCHE

La Germania è famosa per essere la patria di numerose canzoni natalizie divenute ormai patrimonio della tradizione cristiana internazionale, quali O Tannenbaum e Stille Nacht. Ma è anche ricordata come la patria di numerosi cantanti e gruppi di musica pop come i Tokio Hotel, Nena, Fool's garden, Seed, e molti altri ancora.

Vai anche alla sezione "CANZONI IN TEDESCO" per trovare informazioni sulle canzoni e sui cantautori appena citati.

Bonifacio Bembo: carta della Papessa Giovanna (1450)

LA PAPESSA GIOVANNA

Si narra che fosse di origine tedesca il primo e unico papa donna mai esistito nella storia dell'umanità. Secondo la leggenda, la papessa Giovanna (Johanna), nata a Magonza nel IX secolo da famiglia inglese, era una nobildonna che, desiderosa di apprendere - ma non avendo possibilità di farlo in quanto l'istruzione era fortemente preclusa alle donne dell'alto Medioevo -  si travestì da uomo e, col nome di Giovanni Anglicus, divenne prima monaco e poi Papa nell'855. Dotata di una straordinaria intelligenza, si dice che intrattenesse relazioni illecite e che morì per un aborto avvenuto durante una processione, fatto che ne decretò lo smascheramento.

Sebbene la leggenda sia frutto di pura fantasia, alla sua figura si ispira la carta dei tarocchi "la papessa" (nella foto) e due celeberrimi film: "Pope Joan" del 1972 diretto da Michael Anderson, e "Die Päpstin" del 2009 diretto da Sönke Wortmann.

Immagini tratte da:

- Https://it.wikipedia.org/wiki/ (Pubblico dominio): il dobermann, il rottweiler, l'orologio a cucù ritratto di Martin Behaim (paragrafo "Il mappamondo"), la corona del Sacro Romano Impero (paragrafo "la dinastia degli Ottoni") e la Papessa Giovanna, illustrazione di Bonifacio Bembo datata ca. 1450.

- https://de.wikipedia.org/wiki/Eiserne_Jungfrau (Pubblico dominio): la vergine di Norimberga.

- https://it.123rf.com/archivio-fotografico/foresta_nera.html?sti=o3m0o0icuf3xv1djae|: La torta Foresta Nera (paragrafo "La foresta nera").

La foto di Albert Einstein e del "Cavallo blu I" (paragrafo "Franz Marc") sono di pubblico dominio.

Le foto dell'albero di Natale e del würstel appartengono al sito internet. Possono essere pubblicati in altri siti o opere cartacee purché se ne citi la fonte di provenienza.