Crea sito

PER COSA LA GERMANIA E' FAMOSA - 2

Johannes Gutenberg

JOHANNES GUTENBERG

Nato a Magonza nel XV secolo, Gutenberg è l'inventore della stampa, assieme al suo collaboratore Peter Schöffer. La sua invenzione, datata 1455, non solo ha permesso un'espansione della cultura in Germania e nel resto del mondo, ma ha anche posto le basi per la "Riforma Luterana" (o Protestante) avviata dal monaco tedesco Martin Lutero cinquant'anni più tardi, proprio grazie alla stampa della Bibbia: avendo la possibilità di acquistare una Bibbia più facilmente poichè già stampata, anziché ricopiata a mano, i dotti dell'epoca poterono leggerla per conto proprio, rendendosi indipendenti dall'interpretazione dei religiosi. Tale indipendenza dalla gerarchia ecclesiastica è ancora oggi uno dei capisaldi della fede luterana.

Vai anche alle pagine sulla RIFORMA PROTESTANTE e sulle RELIGIONI DELLA GERMANIA per saperne di più sull'argomento.

Pastore tedesco

IL PASTORE TEDESCO

La Germania è la terra madre di quella che è probabilmente una delle più belle razze canine esistenti al mondo: il pastore tedesco. Essendo originario di questo Paese, in tedesco è comunemente chiamato solo Schäferhund, cioè "cane da pastore", che è stata nei secoli la sua primissima funzione. Fedele, ubbidiente, intelligentissimo e coraggioso, questo bellissimo animale è però anche un ottimo cane da guardia e da difesa. Per via del suo finissimo olfatto, viene impiegato come cane poliziotto dalla polizia cinofila di tutto il mondo per i servizi antidroga. Per la stessa ragione, svolge spesso anche la funzione di cane guida per non vedenti, e viene impiegato inoltre dalle squadre di soccorso per recuperi e salvataggi d'emergenza.

Crauti

I CRAUTI

Piatto tipico della cucina tedesca, i crauti (Kräuter) sono striscioline di cavolo cappuccio fermentate preparate con olio, sale e pepe che vengono servite generalmente crude, come contorno di salsicce o comunque piatti a base di carne. Sono consumate in tutte le aree dell'Europa centrale (Austria, Svizzera, Ungheria, Repubblica Ceca e persino nell'Italia del nord), ma il più largo consumo si ha proprio in Germania, per via della grande abbondanza di questo ortaggio.

Lupo mannaro

IL LUPO MANNARO

Il lupo mannaro (Werwolf), celebre mostro facente ormai parte della cultura letteraria, televisiva e cinematografica internazionale, nasce intorno al XV secolo dalla fantasia dei contadini tedeschi medievali. A loro si deve l'invenzione del mito così come lo conosciamo noi oggigiorno, cioè di un uomo costretto a trasformarsi in un lupo ad ogni plenilunio per commettere efferati omicidi, poiché vittima di un sortilegio causato dal morso di un lupo o di un altro lupo mannaro. Tuttavia, se oggi per noi questo personaggio è puramente frutto d'immaginazione, nel XV e XVI secolo venne ritenuto realmente esistente da parte delle popolazioni tedesche dell'epoca, e il Paese divenne teatro di una spietata persecuzione verso i membri meno facoltosi della società, che venivano sospettati di potersi trasformare in tali creature demoniache e di compiere spietati crimini e omicidi.

Vai anche alla pagina dedicata al LUPO MANNARO nella sezione MITI E LEGGENDE del nuovo blog associato al sito internet per saperne di più.

L'ACQUA DI COLONIA

L'acqua di Colonia (Kölnisches Wasser), famoso profumo dalla fragranza per uomo e per donna utilizzato e apprezzato in tutto il mondo, deve la sua creazione a un italiano emigrato nella città tedesca di Colonia (Renania Settentrionale- Vestfalia) nel XVII secolo: Giovanni Maria Farina, originario del Piemonte. Il primissimo nome dell'essenza, la cui ricetta si ispirava ai profumi delle Indie Orientali, fu Aqua Mirabilis, e furono poi i francesi nel XVIII secolo ad attribuirle il nome di "Eau de Cologne", in italiano "Acqua di Colonia".

Vai sul blog associato al sito internet se sei interessato a trovare informazioni sulla città di COLONIA.

Castello di Neuschwanstein

I CASTELLI DI LUDWIG

Con questo termine si intendono gli stupendi castelli - molti dei quali arroccati sulle montagne della Baviera - che nel XIX secolo furono la dimora del famoso ed enigmatico re bavarese Ludovico II (Ludwig II) della casata dei Wittelsbach. Questi castelli, lussuosi e fiabeschi, sono stati il setting di numerose produzioni cinematografiche tratte dalle favole dei fratelli Grimm, come il castello di Neuschwanstein (nella foto), in cui nel 1955 è stato girato il film di "Biancaneve e i sette nani" di Erich Kobler e che ha sipirato l'architettura del castello di Cenerentola del parco di Disneyland, in California.  Altri bellissimi castelli sono Nymphenburg (dove nacque Ludovico II), Hohenschwangau, Linderhof e Herrenchiemsee.

Vai anche alla pagina dedicata a LUDOVICO II DI BAVIERA nella sezione STORIA TEDESCA E AUSTRIACA del nuovo blog per avere informazioni su questo affascinante personaggio storico. Se invece sei interessato ad avere informazioni sulla BAVIERA, clicca sulla "parola calda".

LA MENSURA

Con il termine "mensura" (Mensur), che in latino significa "misura", si intende una macabra forma di duello nata in Germania nel XVII secolo e ancora oggi praticata da alcune confraternite di studenti universitari. Si tratta di una cerimonia in cui gli adepti di due o più confraternite sono soliti riunirsi in grandi sale assieme agli altri studenti (che assistono con viva partecipazione) e sfidare un compagno a duello, di solito con spade, sciabole o fioretti. Lo scopo del duello non è tanto quello di ferire l'avversario, quanto di farsi ferire da lui, riportando vistose cicatrici, le più apprezzate sul volto. La Mensura è infatti una prova di coraggio in cui bisogna dimostrare di saper restare impassibili di fronte al nemico senza indietreggiare, e quindi le cicatrici lasciate dal combattimento sono considerate un segno di onore e grande prestigio, tanto più se sono ben visibili.

Otto Von Bismarck

OTTO VON BISMARCK

Otto von Bismarck (1815-1898) fu Cancelliere dell'Impero tedesco, chiamato anche Secondo Reich (Zweites Reich) dal 1871 al 1890. Grazie alla lui e alle sue doti politiche durante le guerre austro-prussiana e franco-prussiana, la Germania, inizialmente facente parte di una confederazione di Stati in conflitto tra loro, fu finalmente unita sotto un'unica bandiera. Il suo atteggiamento politico gli fece guadagnare il soprannome di "Cancelliere di Ferro" (Eiserner Kanzler), ma fu responsabile anche di numerose riforme, come le assicurazioni obbligatorie per tutti i lavoratori. In politica estera fu molto diplomatico: applicò una forte opposizione all'Inghilterra e si alleò con l'Italia, riuscendo anche a fare da mediatore nelle dispute tra l'Austria e la Russia.

Vai alla pagina dedicata all' UNIFICAZIONE TEDESCA che trovi nel blog associato al sito internet per saperne di più sugli argomenti citati in questo paragrafo.

Il computer

IL COMPUTER

Il primo computer del mondo fu inventato proprio da un tedesco, l'ingegner Konrad Zuse, nel 1937. Il nome del primo calcolatore elettronico era Z1, dal nome del suo inventore "Zuse", anche se questo primo modello era molto rudimentale e non disponeva di comandi automatici. Nel 1941 Zuse riuscì a perfezionare la macchina e a inventarne una che funzionava autonomamente, lo Z3, antenato del nostro PC.

AUTOMOBILI 

In Germania sono presenti numerose industrie automobilistiche famose in tutto il mondo per la bellezza ed efficienza delle proprie "creazioni". Si citano tra le varie case di produzione: la BMW, la Mercedes-Benz, l'Audi, la Porsche, la Volkswagen e la Opel.

Vai anche alla pagina MARCHE AUTOMOBILISTICHE TEDESCHE del blog associato al sito per avere maggiori informazioni.

Heinrich Schliemann

HEINRICH SCHLIEMANN

Abile archeologo tedesco del XIX secolo, è oggi famoso soprattutto per gli straordinari ritrovamenti portati a termine in Grecia, tra cui la maschera di Agamennone (antico re di Micene e capo degli Achei) e la leggendaria città di Troia che fu teatro della celebre guerra narrata dal poeta greco Omero. Tale scoperta portò al rinvenimento di un magnifico tesoro, il "Tesoro di Priamo", dal nome dell'antico re di Troia che lo possedette e in seguito lo nascose sotto le macerie della città. Questo tesoro, che vanta una splendida collezione di gioielli in oro e pietre preziose, fu portato da Schliemann in Germania, ed è oggi custodito in Russia, al Museo Puškin di Mosca.

Uomo di Neanderthal

L'UOMO DI NEANDERTHAL

Così è chiamato l'antico progenitore dell'uomo, comparso sulla Terra circa 35.000- 40.000 anni fa. L'Uomo di Neanderthal prende il nome valle tedesca del fiume Neander (Neanderthal) vicino a Düsseldorf, capoluogo della Renania Settentrionale-Vestfalia, dove nel 1856 furono trovati i resti del suo scheletro. Rispetto al più evoluto Homo Sapiens (Uomo di Cro-Magnon, i cui resti sono stati pervenuti in Francia), presentava un cranio più piccolo, un volto più tozzo e una mascella più allungata, oltre a una più bassa statura e un' andatura meno eretta. Si pensa che conoscesse già il linguaggio e che lavorasse gli utensili, ma che il ceppo occidentale si sia estinto per via delle glaciazioni.

Giovanni Keplero

 

 

GIOVANNI KEPLERO

Giovanni Keplero (Johannes von Kepler) fu un famoso scienziato tedesco del XVII secolo, noto per aver formulato le famose "Leggi di Keplero" sulla rotazione dei pianeti del sistema solare. E' ricordato assieme al polacco Nicola Copernico e all'italiano Galileo Galilei per aver contribuito, con i suoi studi, al progredire dell'astronomia e del sapere umano.

Ghirlanda di Natale

IL CALENDARIO DELL'AVVENTO

Forse non molti sanno che il calendario dell'Avvento (Adventskalender), oggi utilizzato da tutti i bambini nei giorni che precedono il Natale, è stato inventato all'inizio del Novecento da una signora tedesca per contenere l'impazienza del figlioletto nell'attendere il giorno di Natale. Il bambino in questione era Gerhard Lang, il quale, a ricordo della madre, diffuse in tutto il mondo la tradizione del Calendario dell'Avvento, che consiste in un calendario che va dal 1° al 24 dicembre, dove i giorni sono segnati da 24 finestrelle da aprirsi un giorno alla volta per leggervi una massima o trovarvi un dolcetto, e arrivare così con allegria fino alla grande festa del Natale.

Vai anche alla pagina dedicata a LE FESTE NATALIZIE contenuta nel nuovissimo blog associato al presente sito internet (indirizzo del blog: parliamotedesco.altervista.org/blog) per avere maggiori informazioni sulle tradizioni natalizie tedesche.

Immagini tratte da:

- Https://it.wikipedia.org/wiki (pubblico dominio): Johannes Gutenberg (omonimo paragrafo), il lupo mannaro (incisione tedesca del 1722, voce "Licantropo" di Wikipedia in italiano), castello di Newschanstein (paragrafo "I castelli di Ludwig") Otto von Bismarck, Heinrich Schliemann, l'Uomo di Neanderthal e Giovanni Keplero.

- https://fr.wikipedia.org/wiki/Berger_allemand (pubblico dominio): Il pastore tedesco.

- https://www.lericettedellanonna.com/crauti-crudi: I crauti (particolare).

L'immagine del computer (paragrafo "Computer") e della ghirlanda di Natale (paragrafo "Calendario dell'avvento") appartengono al sito internet. Possono essere pubblicati in altre opere cartacee o siti internet purché se ne citi la fonte di provenienza.