Crea sito

LEZIONE 48: IL GENITIVO SASSONE

Il complemento di specificazione, in tedesco, viene reso declinando al genitivo l'articolo (determinativo o indeterminativo) e/o l'aggettivo (qualificativo, indefinito, dimostrativo, ecc.) che precedono il sostantivo riferito al possessore. Ma se il sostantivo in questione è maschile o neutro, anch'esso deve essere declinato al genitivo per accompagnare l'articolo o aggettivo da cui è preceduto, come spiegato nella lezione 20: DECLINAZIONI DEI SOSTANTIVI.

Esempio:

Der Mann = l'uomo

des Mannes = dell'uomo

dieses Mannes = di quest'uomo

Allo stesso modo, se al posto del sostantivo che indica il possessore vi è un NOME PROPRIO singolare (sia esso maschile o femminile), anche questo deve essere declinato aggiungendo una S. L'unica differenza è che, essendo nomi propri, non devono essere preceduti dall'articolo determinativo.

Esempi:

Die Werke Goethes = le opere di Goethe

Der Hut Wilhelms il cappello di Wilhelm

Der Hund Gertruds = il cane di Gertrud

La formula da utilizzare è:

COSA POSSEDUTA + POSSESSORE con l'aggiunta di una S

Oppure, al posto di questa formula, si può utlizzare il "GENITIVO SASSONE" come quello che si usa in inglese.

Formula anglosassone: POSSESSORE + 'S + COSA POSSEDUTA SENZA ARTICOLO DAVANTI

Anche in tedesco esiste il genitivo sassone (è appunto derivato dalla Sassonia), che è una forma più utilizzata della formula precedentemente mostrata. In tedesco, però, a differenza del genitivo sassone inglese, non si mette l'apostrofo tra il possessore e la S del genitivo sassone.

La formula è dunque:

POSSESSORE con l'aggiunta di una S + COSA POSSEDUTA SENZA ARTICOLO DAVANTI

Esempio:

Wilhelms Hut = il cappello di Wilhelm

Se però il nome proprio finisce per S, SS, ß, Z, TS, TZ e Xla "S" non viene più aggiunta con nessuna delle due formule, ma bisogna esprimere il complemento di specificazione in altro modo:

1) sempre utilizzando il genitivo sassone ma mettendo l'apostrofo tra il possessore e la cosa posseduta invece della S:

Thomas' Lehrer = l'insegnante di Thomas

2) utilizzando la preposizione "VON" (+ dativo)  = di, dopo il nome della cosa posseduta:

Der Lehrer von Thomas l'insegnante di Thomas

3) facendo precedere il nome del possessore dall'articolo determinativo declinato al genitivo, senza aggiungere un'ulteriore S al nome proprio. L'articolo determinativo, da solo, mostrerà che si tratta di un complemento di specificazione.

Die Werke des Aristoteles = le opere di Aristotele

Aristoteles = Aristotele → in tedesco finisce per S

Questa formula (metodo n. 3) si usa soprattutto coi nomi di personaggi arcaici, celebri, oppure nel tedesco parlato in Austria e nella Germania meridionale, in cui si è soliti aggiungere un articolo determinativo davanti ai nomi propri. In quest'ultimo caso, questo metodo si utilizza anche quando il nome proprio non termina per S.

Esempio:

Das Haus der Rosmarie = la casa di/della Rosmarie