Crea sito

LEZIONE 15: IL GENERE DEI SOSTANTIVI

Come è già stato anticipato nella lezione 8 (COME RICERCARE LE PAROLE SUL VOCABOLARIO), le parole tedesche non sono solo di genere femminile o maschile, come in italiano, ma possono essere di genere:

- MASCHILE (Männlich o Maskulinum)
- FEMMINILE (Weiblich
o Femininum)
- NEUTRO (Sächlich
o Neutrum)

sia che si tratti di cose animate che inanimate.

Per quanto riguarda le cose animate, generalmente tutti i vocaboli che si riferiscono a donne sono femminili (madre, sorella, donna, ecc.) mentre tutti quelli che si riferiscono a uomini sono maschili (padre, fratello, ragazzo, uomo, ecc.). Questa regola viene rispettata anche dai nomi di mestieri quando si riferiscono o a uomini o a donne (es. attore è maschile, attrice è femminile). Solo alcune parole fanno eccezione (es. Mädchen = ragazza, che è neutro!).

Invece, per quanto riguarda le cose inanimate, gli animali e le piante, non esiste una ragione precisa che determini se siano maschili, femminili o neutri. L'attribuzione del genere è puramente arbitraria, dettata dalla tradizione.

Tuttavia, si possono tenere a mente alcune regole che sono di aiuto per capirlo (vai anche alla pagina GENERE DELLE PAROLE che trovi nel blog associato al sito per avere maggior informazioni).

Bisogna infatti ricordare che sono MASCHILI tutti i vocaboli che si riferiscono a:

1) giorni della settimana: Montag, Dienstag, ecc.

2) mesi: Januar, Februar, ecc.

3) stagioni: Sommer, Winter, ecc.

4) punti cardinali: Norden, Osten, Süden, Westen.

5) pietre preziose: Diamant, Rubin, Saphir, Smaragd.

6) precipitazioni atmosferiche: Regen, Schnee, Sturm, ecc. (l'unica eccezione è GEWITTER = temporale, che è neutro).

7) marche automobilistiche: BMW, Volkswagen, Mercedes, ecc.

Sono inoltre MASCHILI vocaboli derivati dall'infinito dei verbi che ha perso la EN.

Esempio:

Befehlen (ordinare) → Befehl (ordine)

Küssen (baciare) →  Kuss (bacio)

Kämpfen (lottare) → Kampf (guerra, lotta)

Fa eccezione, ad esempio: SPIEL (gioco), che pur derivando dal verbo "SPIELEN", è neutro.

Sono invece FEMMINILI:

1) i nomi propri dei fiumi: Rhone (Rodano), Seine (Senna), Themse (Tamigi); poche sono le eccezioni (NIL = Nilo, ed è maschile!)

2) i nomi degli alberi: Eiche (quercia), Linde (tiglio), ecc. Fanno eccezione quelli terminanti in "Baum", che sono tutti MASCHILI.

3) i vocaboli terminanti per: ade, age, aille, ei, ie, ille, elle, ette, euse, ose, öse, ät, ur, ion, ung, ecc. anche se possono essere presenti delle eccezioni (MATROSE = marinario, ed è maschile!).

Esempi di parole femminili:

- Schokolade = cioccolata

- Frage = domanda

- Hose = pantaloni      (in tedesco è singolare!)

Sono anche femminili:

4) i sostantivi astratti terminanti in: schaft, heit, keit.

Esempi:

Freundschaft = amicizia

Freiheit = libertà

 Beständigkeit = stabilità

Infine, sono generalmente NEUTRI:

1) i vocaboli che iniziano per "GE" derivanti da altri verbi: Geschäft (negozio), Gefühl (sentimento).

2)  e i vocaboli i uguali all'infinito dei verbi: , Leben (vita), Lernen (studio), ecc. anche se vi possono essere delle eccezioni.

3) quasi tutti i nomi di paesi stranieri: di solito sono quei Paesi davanti ai quali deve essere omesso l'articolo determinativo. I nomi di Paese non neutri sono sempre preceduti dall'articolo determinativo e in genere sono FEMMINILI oppure PLURALI (guarda in fondo alla pagina).

4) i vocaboli con suffissi diminutivi: si vada alla lezione 34: DIMINUTIVI.

Detto ciò, occorre aggiungere che:

1) Generalmente i vocaboli che al singolare terminano per -E sono femminili:

Welle = onda   (in tedesco è femminile come in italiano)

Erdbeere = fragola  (in tedesco è femminile come in italiano)

Ma non è sempre vero:

Käse = formaggio    (in tedesco è maschile come in italiano)

Ochse = bue    (in tedesco è maschile come in italiano)

2) I vocaboli che finiscono per -ER sono quasi sempre maschili:

Müller = mugnaio (in tedesco è maschile come in italiano)

Fahrer = autista (in tedesco è maschile come in italiano)

ma anche in questo caso vi sono delle eccezioni:

Butter = burro  (in tedesco è femminile!)

Bier = birra  (in tedesco è neutro!)

La regola è che questi vocaboli sono generalmente maschili quando il suffisso -ER indica la loro funzione, come il suffisso -TORE in italiano: Spieler → Giocatore.

Per conoscere il genere di una parola, dunque, non si può sempre fare affidamento sulle regole appena citate. E' invece necessario impararla a memoria insieme all’articolo determinativo che la precede

Gli ARTICOLI DETERMINATIVI utilizzati in tedesco, infatti, sono diversi a seconda che precedano un vocabolo maschile, femminile o neutro.

Pertanto, come è già stato detto nella lezione 8, in queste lezioni ogni vocabolo sarà presentato sempre con davanti il suo articolo determinativo nel caso nominativo.

Per sapere quali sono gli articoli determinativi in tedesco, si vada alla lezione 16.