Crea sito

LEZIONE 20: DIMINUTIVI E VOCABOLI ASTRATTI

I diminutivi

In tedesco il diminutivo si forma aggiungendo al sostantivo:

- CHEN

oppure:

- LEIN

Regole:

1) Generalmente, quando sono presenti le vocali A, O, U o il dittongo AU nell'ultima sillaba prima di CHEN/LEIN, la parola subisce un raddolcimento, vale a dire che sulla vocale in questione viene posta la UMLAUT (i due puntini). Nel caso in cui sia presente il dittongo AU, la UMLAUT si scrive solamente sopra la lettera A.

ES.

Mann = uomo → Männchen = omino

Katze = gatto → Kätzchen = gattino

Frau = signora → Fräulein = signorina

Anche se vi possono essere delle eccezioni:

Junge = ragazzo  → Jungchen = ragazzino, maschietto

2) Tutte le parole che presentano il suffisso diminutivo -CHEN o -LEIN diventano di genere NEUTRO, qualunque fosse il loro genere prima.

DER MannDAS Männchen 

DIE Katze → DAS Kätzchen

DIE Frau → DAS Fräulein

Questo spiega perché si dice:

Das Mädchen = fanciulla, ragazza

E non:

Die Mädchen

Anticamente questa parola derivava da die Magd = ancella, serva, guardiana.

ATTENZIONE! La parola "KNOCHEN = osso" è MASCHILE perché in quel caso -CHEN non è il suffisso del diminutivo!

3) L'accento tonico cade sempre sulla parola da cui originano i diminutivi.

4) Quando una parola, nella sua forma base, termina per -E o -EN, queste uscite decadono per poter aggiungere il suffisso del diminutivo:

DIE Katze → DAS Kätzchen

DER Junge → DAS Jungchen

5) Quando una parola, nella sua forma base, termina per -EL o -G, queste uscite decadono prima di aggiungere il suffisso -LEIN:

Der Mantel (mantello) → Mäntlein (mantellina)

6) Al plurale, tutti i sostantivi che formano il diminutivo con -CHEN e -LEIN restano INVARIATI:

Männchen = omino/ omini

Kätzchen = gattino/ gattini

Mädchen = ragazza/ ragazze

Sostantivi che esprimono concetti astratti

Anche in tedesco, come in tutte le lingue, vi sono sostantivi che esprimono concetti astratti, vale a dire QUALITA' o CARATTERISTICHE che possono essere possedute da persone, animali o cose.

Esempio:

Freiheit = libertà

che deriva dall'aggettivo FREI = libero.

I sostantivi che esprimono concetti astratti si formano solitamente da un sostantivo o da un aggettivo, con l'aggiunta delle desinenze:

- HEIT

- KEIT

- SCHAFT

- UNG

L'aggiunta di tali suffissi fa sì che tutti i vocaboli diventino FEMMINILI:

Die Freiheit = la libertà

Die Seligkeit = la gioia, la beatitudine

Die Freundschaft = l'amicizia

L'accento tonico cade sempre sulla PRIMA SILLABA per tutte le parole qui sotto elencate, altrimenti sarà segnalato.

1) Sostantivi che finiscono per HEIT:

Derivano solitamente da AGGETTIVI:

schön = bello  → SCHÖNHEIT = bellezza

wahr = vero → WAHRHEIT = verità

dunkel = scuro  → DUNKELHEIT = oscurità

böse = cattivo →  BOSHEIT = cattiveria (la "E" e la umlaut dell'aggettivo vengono eliminate)

klug = furbo, intelligente → KLUGHEIT = furbizia, intelligenza

frei = libero → FREIHEIT = libertà

sicher = sicuro → SICHERHEIT = sicurezza

neu = nuovo → NEUHEIT = novità

(Uno di questi sostantivi deriva da un articolo indeterminativo:

ein = uno  → EINHEIT = unità) 

2) Sostantivi che finiscono per KEIT:

Anche questi derivano solitamente da AGGETTIVI:

grausam = crudele  →  GRAUSAMKEIT = crudeltà

langsam = lento  → LANGSAMKEIT = lentezza

selig = beato → SELIGKEIT = beatitudine

traurig = triste → TRAURIGKEIT = tristezza

beständig = stabile → BESTÄNDIGKEIT = stabilità   (l'accento cade sulla Ä)

ewig = eterno → EWIGKEIT = eternità

Attenzione! Alcuni dei sostantivi astratti che terminano per -KEIT possono aggiungere -IG tra l'aggettivo e la desinenza:

hell = luminoso, chiaro → HELLIGKEIT = luminosità, chiarezza

leicht = leggero → LEICHTIGKEIT = leggerezza

geschwind = veloce → GESCHWINDIGKEIT = velocità   (l'accento cade sulla prima I)

3) Sostantivi che finiscono per SCHAFT:

Derivano solitamente da altri SOSTANTIVI:

Freund = amico  → FREUNDSCHAFT = amicizia

Feind = nemico  →  FEINDSCHAFT = inimicizia

Brüder = fratelli → BRÜDERSCHAFT = fratellanza

4) Sostantivi che finiscono per -UNG:

Questi derivano generalmente da VERBI:

verabreden = stabilire  → VERABREDUNG = appuntamento    (l'accento cade sulla seconda E)

wohnen = abitare  →  WOHNUNG = abitazione

achten = badare, stare attenti  → ACHTUNG = attenzione

5) Sostantivi con altre desinenze:

Non avendo desinenze fisse, possono essere di vario genere (maschile, femminile o neutro).

mächtig = potente → die MACHT = potenza

jung = giovane  → die JUGEND = giovinezza

alt = vecchio  → das ALTER= vecchiaia

glücklich = felice  → das GLÜCK = felicità

mutig = coraggioso → der MUT = coraggio

gut = buono→ die GÜTE = bontà

scheu = timido → die SCHEU = timidezza

neidisch = invidioso → der NEID = invidia

treu = fedele → die TREUE = fedeltà