STOCCARDA

Stoccarda (in tedesco Stuttgart) è la capitale del Bundesland del Baden-Württemberg, situato nella Germania sud-occidentale e confinante a est con la Baviera, a ovest con la Francia e la Svizzera.

E’ famosa soprattutto per essere la patria dell’industria automobilistica tedesca, perché le più importanti aziende produttrici di auto, salvo poche eccezioni, risiedono qui (vai alla pagina sulle MARCHE AUTOMOBILISTICHE TEDESCHE per sapere quali sono). Qui si trovano infatti i moderni e bellissimi PORSCHE MUSEUM e MERCEDES-BENZ MUSEUM, dedicati a due importanti aziende automobilistiche della città e meta di milioni di turisti da tutto il mondo.

Il Porsche Museum di notte. Foto di Rudolf Simon tratta da Wikipedia.org in italiano. Licenza: Creative Commons.

Stoccarda è inoltre famosa per essere stata la residenza del poeta e drammaturgo tedesco Friedrich Schiller (1759 – 1805), autore del “Don Carlos, infante di Spagna” e del “Guglielmo Tell”. A lui è dedicata la celebre SCHILLERPLATZ e il monumento in suo onore posto al centro di questa, dove ogni anno vengono allestiti meravigliosi mercatini di Natale.

L’edificio più famoso è invece il NEUES SCHLOSS, l’ex residenza dei duchi e re del Württemberg (Bundesland che si unì con lo Stato di “Baden” nel 1952). Il complesso si trova di fronte alla stupenda SCHLOSSPLATZ, la piazza principale di Stoccarda. L’edificio più importante del palazzo, costruito dall’architetto italiano Leopoldo Retti tra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento, è l’ Hauptbau o Corps de Logis, mentre la piazza, con le sue meravigliose aree verdi e le due fontane simboleggianti gli otto fiumi del Baden-Württemberg, è famosa soprattutto per l’imponente colonna (Jubiläumssäule) con sopra la Statua della dea Concordia (Statue der Göttin Concordia) che sorge al suo centro dal 1841 (25° anniversario del regno di Guglielmo I).

Il Neues Schloss sulla Schlossplatz. Foto di Julian Herzog tratta dal sito di Wikipedia.org in italiano. Licenza: Creative Commons.

Poco lontano dal Neues Schloss (“castello nuovo”) si trova anche l’ALTES SCHLOSS (“castello vecchio”) costruito nel X secolo e utilizzato come residenza ducale dal XVI. All’interno del palazzo si trova il museo statale WÜRTTEMBERGISCHES LANDESMUSEUM, una collezione di opere d’arte e gioielli di inestimabile valore che vanno dall’epoca classica fino al Seicento. Qui sono inoltre visitabili le tombe monumentali di Carlo I del Württemberg (in carica: 1864 – 1891) e della consorte Olga, figlia dello zar Nicola I. Molto importante è anche il museo memoriale dedicato al conte Claus von Stauffenberg, eroe della resistenza tedesca e principale autore dell’ Operazione Valchiria del 1944, che si trova alle spalle del castello (STAUFFENBERG- ERINNERUNGSSTAETTE).

L’ Altes Schloss di Stoccarda. Fotografia tratta da Wikimedia Commons.

Vicino alla Schlossplatz vi è invece il KÖNIGSBAU, costruito in stile neoclassico sebbene il suo progetto risalga al XIX secolo. Oggi il palazzo, situato nella rinomata KÖNIGSTRASSE (la principale arteria della città, attualmente zona pedonale), è uno dei punti d’incontro più importanti della capitale, sede di numerosi negozi frequentati dai turisti.

Un altro affascinante castello situato a Stoccarda è il SOLITUDE, ex-residenza estiva in stile rococò di Carlo II Eugenio del Württemberg (1728 – 1793), che veniva utilizzato dal sovrano come luogo di rifugio e isolamento dal mondo esterno. Vi sono poi lo SCHLOSS HOHENHEIM, che oggi fa parte dell’università, e infine il castello di ROSENSTEIN dove si trova uno dei più grandi giardini all’inglese della Germania.

Il castello Solitude. Immagine caricata da Press at Solitude su Wikipedia.org in italiano, voce “Castello Solitude”. Licenza Creative Commons.

La chiesa più importante della città è invece la COLLEGIATA DI SANTA CROCE (Stiftskirche Heiligen Kreuz o semplicemente Stiftkirche) di culto luterano. Costruita nel XIV secolo in stile gotico, su una precedente chiesa romanica del X-XI secolo, è famosa per il bellissimo Portale degli Apostoli andato parzialmente distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale e ricostruito negli anni ’50, nonché per la Cripta dei Sovrani del Württemberg. La chiesa si affaccia su Schillerplatz ed è stata una delle prime parrocchie ad essersi convertita al luteranesimo dopo la Riforma Protestante

Il portale degli Apostoli, con la centro la statua di Gesù Cristo. Fotografia di Alphacentauri tratta dal sito di wikipedia.org. Licenza: Creative Commons.

Un’altra bellissima chiesa luterana è quella di SAN GIOVANNI (Johanneskirche) mentre le più importanti chiese cattoliche sono SANTA MARIA (St. Maria Kirche) e il DUOMO DI SANT’ EBERARDO (Domkirche StEberhard).

Se si parla di giardini, il più grande e famoso di tutti è sicuramente il KILLESBERGPARK (o HÖHENPARK KILLESBERG), così chiamato per la collina di Killesberg dove sorge. Il simbolo del giardino è la torre a spirale chiamata Killesbergturm dalla quale si può ammirare tutta la città, ma l’attrazione più amata dai turisti è senza dubbio la Killesbergbahn, ossia la piccola ferrovia con treno in miniatura che viaggia per tutto il parco.

La Killesbrugturm. Particolare tratto da un’immagine del sito Tripadvisor.com.

Un altro bellissimo spazio verde è costituito dal giardino WILHELMA, che è al contempo sia orto botanico che giardino zoologico, cosa che rende questo luogo unico in tutto la Germania. Il suo nome deriva da quello del re Guglielmo I, che commissionò il progetto dell’orto botanico all’architetto Karl-Ludwig von Zanth in occasione del suo matrimonio con Ekaterina di Russia, nel 1846. Dal 1880 il giardino è aperto al pubblico, mentre lo zoo è più recente e risale al 1951.

Giardino Wilhelma di Stoccarda. Foto tratta dal sito di Wikipedia.org. caricata da BuzzWoof. Licenza: Creative Commons.

Infine, tra le attrazioni moderne di Stoccarda vi sono: la FERNSEHTURM di Fritz Leonhardt, ossia la torre trasmittente da cui si può ammirare la città dall’alto, e la grande piazza del mercato (MARKTHALLE), che è considerata una delle più belle di tutta la Germania.

TORNA ALLA PAGINA SUL TURISMO