MARCHE AUTOMOBILISTICHE TEDESCHE

La Germania è famosa per la sua industria automobilistica e per le numerose marche di auto.

Si citano le più note (in ordine alfabetico):

  • AUDI (dal 1909): dal 1964 appartiene al Gruppo Volkswagen di Stoccarda
  • BMW o Bayerische Motoren Werke (dal 1917): la casa di produzione è a Monaco di Baviera
  • MAYBACH-MOTORENBAU (dal 1909): fa parte del gruppo Daimler AG di Stoccarda
  • MERCEDES-BENZ (dal 1926): fa parte del gruppo Daimler AG di Stoccarda
  • OPEL o Adam Opel AG (dal 1995)
  • PORSCHE (dal 1931): fa parte del gruppo Volkswagen di Stoccarda
  • SMART o Swatch Mercedes ART (dal 1996): fa parte del gruppo Daimler AG di Stoccarda
  • VOLKSWAGEN o Volkswagen Aktiengesellschaft (dal 1937) di Wolfsburg

L’industria automobilistica tedesca è molto conosciuta nel mondo. Questa nasce alla fine dell’Ottocento grazie alla fortissima spinta produttiva che si ebbe a partire dalla Rivoluzione Industriale del XVIII secolo. A cavallo tra l’Ottocento e il Novecento, la Germania e l’Inghilterra, in particolare, attraversarono un periodo di celere modernizzazione in cui tutti settori industriali subirono una fortissima impennata. Ciò fu possibile grazie alle immense risorse e all’ingente capitale che questi due Paesi avevano a disposizione per finanziare le proprie industrie.

Fu però solo durante la Prima Guerra Mondiale (1914-1918) che le industrie automobilistiche tedesche iniziarono una vera e propria “scalata” verso la notorietà e la ricchezza: queste rifornivano l’apparato bellico militare, e così facendo riuscirono ad aumentare le vendite in maniera così vertiginosa da ottenere fama in tutto il mondo. Anche in Italia moltissime piccole industrie riuscirono a diventare grandi marchi proprio nel periodo della guerra.

TORNA ALLA PAGINA DI CURIOSITÀ