I TRE REICH E I TRE IMPERI

Elenco dei tre “Reich” (plurale in tedesco: Reiche, e letteralmente significa “regni”) storici di Germania:

1) PRIMO REICH (962 d.C. – 1806) : Sacro Romano Impero o Heiliges Römisches Reich, fondato da Ottone I di Sassonia. Venne “smembrato” dal neo-impero francese nel 1806, dividendo per sempre la Germania, l’Austria e il Liechtenstein (la Svizzera faceva già parte della Repubblica Elvetica dal 1798).

2) SECONDO REICH (1871 – 1918): Impero tedesco o Impero germanico (Deutsches Kaiserreich), nato dopo l’ unificazione tedesca e sostituito dalla Repubblica di Weimar al termine della prima guerra mondiale. Questo Reich, a differenza del precedente, non comprendeva Austria (e suoi possedimenti), Lussemburgo, Svizzera e Liechtenstein ma solo l’attuale Germania.

3) TERZO REICH (1933- 1945): Germania nazionalsocialista o nazista, nata nel 1933 dopo la Repubblica di Weimar e terminata nel 1945 con la fine della seconda guerra mondiale. In quest’epoca nasce la denominazione “primo Reich” e “secondo Reich” per indicare i due regni precedenti. Dopo la fine della guerra, la Germania venne divisa in due repubbliche distinte (vai alla pagina IL MURO DI BERLINO per saperne di più) e nel 1989 le due repubbliche si unirono in una sola Repubblica federale tedesca.

Elenco dei principali imperi (Kaiserreiche) d’Austria:

1) SACRO ROMANO IMPERO (962 d.C.- 1806): fino al 1806 l’Austria e la Germania erano riunite sotto un’unica bandiera imperiale, ma in Austria questa spartizione politica non venne mai chiamata “primo Reich” in quanto questa denominazione sorse solo in Germania quando le due nazioni erano già separate, nel 1933.

2) IMPERO AUSTRIACO O D’AUSTRIA (1806 – 1867): l’impero austriaco venne fondato da Francesco II (ex imperatore del Sacro Romano Impero) quando perse il suo trono a causa dell’avanzata del Impero francese di Napoleone Bonaparte. Francesco II si separò dalla Germania, dal Liechtenstein e dal Lussemburgo e divenne primo imperatore d’Austria col nome di Francesco I. L’impero austriaco comprendeva l’Austria e i suoi possedimenti “extra-austriaci”, che variarono nel tempo.

3) IMPERO AUSTRO-UNGARICO (1867 – 1919): questo impero nacque con l’Ausgleich, ovvero il “compromesso” che divise il precedente impero austriaco in Austria (e suoi possedimenti “esterni”) e regno autonomo di Ungheria. L’Ungheria faceva già parte dell’impero d’ Austria, ma dopo il 1867 smise di esservi assoggettata e ottenne l’indipendenza, sebbene – e in questo consisteva il compromesso – i suoi regnanti rimasero gli stessi che governavano l’Austria e i suoi possedimenti esterni.

L’impero austro-ungarico comprendeva anche le zone che attualmente si chiamano:

  • Italia
  • Repubblica Ceca
  • Slovacchia
  • Romania
  • Polonia
  • Slovenia
  • Croazia
  • Serbia
  • Ucraina
  • Bosnia- Erzegovina
  • Montenegro

Dopo la prima guerra mondiale, l’Austria perse tutti i suoi possedimenti e nacque la Repubblica federale austriaca attuale. Le nazioni assoggettate all’impero austro-ungarico ottennero invece  l’indipendenza (tranne l’Italia, che l’aveva già ottenuta cinquant’anni prima attraverso le GUERRE D’INDIPENDENZA). Nel 1938, attraverso l’ Anschluss (“annessione”) l’Austria venne inglobata nel Terzo Reich, ma tornò autonoma nel 1945.

TORNA ALLA STORIA TEDESCA E AUSTRIACA