GUGELHUPF

Il Gugelhupf è un dolce austriaco conosciuto e preparato anche in Germania, in Svizzera e in altri Paesi che per lungo tempo hanno risentito dell’influenza tedesca o austriaca: l’Alsazia, la Slovenia, la Croazia e l’Olanda.

Si tratta di un dolce morbido a forma di piccola ciambella o tronco di cono preparato con le mandorle e l’uvetta, che ricorda vagamente il panettone italiano. In alcune versioni della ricetta, infatti, nell’impasto si possono aggiungere i canditi.

In Austria è diffuso anche il Marmorgugelhupf, che presenta un impasto al cioccolato e uno alla vaniglia.

INGREDIENTI PER 6 PERSONE:

– 300 g di farina manitoba

– 80 g di farina manitoba

– 7 g di lievito di birra

– 4 tuorli d’uova

– 250 g di latte

– 100 g di zucchero

– 80 g di mandorle

– 100 g di burro

– 50 g di uvetta

– 1 baccello di vaniglia

– scorza grattugiata di 1/2 limone

– un pizzico di sale

– 1 bustina di zucchero a velo

PREPARAZIONE:

– Mettere l’uvetta a bagno in acqua calda per qualche minuto per farla ammorbidire.

– Mescolare fra loro la farina manitoba e il lievito con 50 g di latte, lasciando riposare per circa 2 ore.

– Scaldare il latte con dentro i semini estratti dal baccello di vaniglia.

– Mescolare farina 00, lo zucchero, il burro e il sale in una terrina. Quando tutto sarà ben amalgamato, aggiungervi il precedente composto lasciato a lievitare, il latte scaldato assieme alla vaniglia e l’uvetta scolata dall’acqua. Mescolare bene il tutto.

– Infine, aggiungere i tuorli d’uovo uno alla volta, mescolando ogni volta che ne viene incorporato uno.

– Mettere il composto in uno stampo per ciambella/budino imburrato e riempito in precedenza con le mandorle tritate, in modo che queste siano già tutte depositate sul fondo prima di aggiungere l’impasto.

– Lasciar riposare l’impasto per altre 2 ore prima di infornare

– Cuocere per circa 40 minuti in forno preriscaldato a 180°C.

– Togliere lo stampo dal forno ed estrarvi delicatamente il dolce una volta che si è raffreddato.

– Cospargere il tutto di zucchero a velo.

TORNA ALLE RICETTE AUSTRIACHE