AMBURGO

Amburgo (Hamburg) è una delle città più importanti della Germania, famosa soprattutto per il suo splendido porto (Hafen) che si affaccia sull’estuario del fiume Elba (Elbe). L’Elba, ricco di storia, è uno dei fiumi più lunghi d’Europa: dopo essere nato sui monti Sudeti della Repubblica Ceca, attraversa numerosi Comuni della Germania – di cui l’ultimo è appunto Amburgo – per poi gettarsi nel Mare del Nord (Nordsee).

Amburgo, situata a nord-ovest del Paese, è la seconda città più popolata della Germania, dopo ovviamente la capitale Berlino. Costituisce inoltre una città-Stato, senza fare parte di nessun Bundesland in particolare.

Immagine tratta dal sito di Wikipedia, voce “Germania”. L’immagine è stata modificata da quella originale di David Liuzzo.
Immagine tratta dal sito di Wikipedia, voce “Germania”. L’immagine è stata modificata da quella originale di David Liuzzo. Licenza Creative Commons.

Confina con i Land della Bassa Sassonia e di Schleswig-Holstein, e per la sua posizione privilegiata, che guarda verso il Mare del Nord, è sempre stata una mèta di scambi commerciali che l’hanno resa una delle città più ricche della Germania.

Il suo porto dedicato a SAN PAOLO, famoso per i numerosi pontili e imbarcaderi (St. Pauli-Landungsbrücken), è il più importante del Paese, e vi sono dei battelli che permettono di farvi dei giri turistici.

IMBARCADERI E PONTILI DI SAN PAOLO AD AMBURGO

Amburgo fa inoltre parte, storicamente, della Lega Anseatica di cui è stato parlato in una pagina a parte (clicca sul link). La sua denominazione ufficiale è infatti “Freie und Hansestadt Hamburg”.

Come in tutte le città molto ricche, vi è una netta distinzione tra quartieri (Stadtteile) ricchi e quartieri poveri. I quartieri poveri sono in genere malfamati, soprattutto la via REEPERBAHN nel quartiere di St. Pauli, famosa per essere una zona con locali sexy e a luci rosse. Qui ogni anno, alla fine di settembre, si svolge il festival della musica chiamato REEPERBAHN FESTIVAL, che accoglie artisti di ogni nazionalità.

Uno dei quartieri più ricchi è invece BLANKENESE, famoso per le sue pittoresche villette e spazi verdi che si affacciano sull’Elba. La sua bellezza è tale da aver fatto guadagnare a questa zona il nome di “Positano del Nord”.

BLANKENESE
Blankense. Foto di Hannes Grobe modificata. Licenza Creative Commons.

L’Elba non è il solo fiume che attraversa Amburgo. Vi è infatti anche l’Alster, uno dei suoi affluenti, che forma il lago Binnenalster dove è possibile praticare vela e canoa. Sempre sul fiume Alster, lungo la via chiamata Jungfernstief, si trovano anche i meravigliosi portici bianchi chiamati ALSTERARKADEN e realizzati nel XIX secolo, splendidi come quelli della via COLONNADEN.

Le Alsterarkaden di Amburgo. Fotografia di Daniel Schwen tratta dal sito di Wikipedia.org. Licenza: Creative Commons.

La chiesa principale di Amburgo è dedicata al patrono, l’ARCANGELO MICHELE, e infatti è la Hauptkirche Sankt Michaelis, detta anche “Michel” dagli abitanti del luogo. La chiesa è di fede luterana, la religione più praticata nella città. Splendido esempio di arte barocca, è considerata la chiesa evangelica più bella della Lega Anseatica ed è il vero simbolo della città di Amburgo, che è possibile ammirare interamente dall’alto della torre alta ben 132 metri.

CHIESA DI SAN MICHELE AD AMBURGO
Chiesa di San Michele ad Amburgo.

La più importante chiesa cattolica è invece la cattedrale di SANTA MARIA (St. Marien Dom), la cui facciata è stata costruita a imitazione del duomo di Brema dedicato a san Pietro. Questa chiesa ha subìto negli anni diverse opere di ricostruzione, come pure il MUNICIPIO che è stato riedificato dopo un incendio avvenuto nel 1897. Collocato accanto all’edificio storico della Borsa, il municipio di Amburgo è famoso per presentare sulla facciata le statue di 20 imperatori del Sacro Romano Impero, uno dei quali è Carlo Magno.

Essendo una città di mare, Amburgo è inoltre famosa per il MERCATO DEL PESCE (Fischmarkt) attivo dal 1703, che ogni domenica apre molto presto (alle 5 del mattino). Nel grande mercato è possibile gustare piatti a base di pesce (come i famosi involtini di aringhe e il panino Fischbrötchen) oppure godersi un brunch ascoltando musica jazz o country nella Sala delle Aste del Pesce (Altonaer Fischauktionshalle). Un’altra specialità della città è il Franzbrötchen dolce, una brioche a base di burro e cannella.

SALA DELLE ASTE DEL PESCE DI AMBURGO
Sala delle Aste del Pesce. Immagine priva di copyright tratta dal sito di Pixabay.com.

Ad Amburgo è inoltre presente la MINIATUR WUNDERLAND, nella Speicherstadt o “città dei magazzini”. Qui si trova la più famosa riproduzione in scala HO di molti angoli del pianeta e la più lunga ferrovia in miniatura del mondo, una splendida attrazione per i turisti che ogni anno vengono a vedere la città.

Due importanti palazzi sono il museo d’arte KUNSTHALLE e l’edificio chiamato CHILEHAUS, un’opera architettonica di 10 piani e dalla forma quantomai bizzarra, simbolo della cultura espressionista.

Altri luoghi di interesse sono costituiti dal giardino zoologico (Tierpark) HAGENBECK dove è presente anche un bellissimo acquario, e infine dal giardino PLANTEN UN BLOMEN (così chiamato nella lingua locale) al cui interno si trova una sala da té aperta da maggio fino a settembre, nonché il giardino delle rose e il giardino giapponese più grande del mondo.

GIARDINO GIAPPONESE DI AMBURGO
Giardino giapponese di Amburgo.

TORNA ALLA PAGINA SUL TURISMO