ADELBERT VON CHAMISSO

Il visconte Adelbert von Chamisso (1781 – 1838) è stato un poeta, scrittore e botanico francese che venne naturalizzato in seguito tedesco. Nato nella regione Champagne- Ardenne, in Francia, col nome di Louis Charles Adélaïde de Chamissot de Boncourt, si trasferì in Germania con la sua famiglia durante la Rivoluzione Francese, quando era ancora bambino (1790), e lì restò fino alla fine dei suoi giorni.

Il suo nome, benché mutato poi in “Chamisso”, conserva l’accento sull’ultima vocale come in francese: “Kamissò”.

Come letterato, è stato un esponente del Romanticismo, anche se non fra i più importanti a livello internazionale.

La sua opera principale (e per molti Paesi, l’unica conosciuta) è “La storia straordinaria di Peter Schlemihl” (Peter Schlemihls wundersame Geschichte) del 1814, un romanzo dal gusto tipicamente romantico divenuto famoso per aver raccontato di un uomo che vendette la sua ombra al diavolo in cambio di alcune monete d’oro, e che per questo visse la sua vita emarginato dagli altri. Dopo varie peripezie e dialoghi col principe delle tenebre, lo sfortunato troverà conforto unicamente nello studio delle scienze, e in particolar modo della botanica.

L’opera si ispira al “Faust” di Goethe, opera di cui Chamisso fece il riadattamento teatrale nel 1803.

“Peter Schlemihl”, illustrazione di George Cruikschank (1827).

In quest’opera c’è sicuramente anche un riferimento alla vita dell’autore, e in particolare all’emarginazione in cui visse Chamisso esule dalla Francia in una terra straniera. Tuttavia, la sua vita conobbe anche molti successi: Chamisso collaborò infatti al Deutscher Musenalmanach ( o “Almanacco tedesco delle Muse”) e compì la circumnavigazione del globo terrestre sulla nave Rjurik (dal nome del capostipite della famosa dinastia di zar precedenti ai Romanov) dove era botanico di bordo.

Pubblicò inoltre diverse opere sui suoi viaggi alla scoperta del mondo e divenne famoso come poeta per la raccolta “L’amore e la vita delle donne” (Frauenliebe und leben) del 1830, musicato da Robert Schumann. Meno conosciute sono le “Adelberts Fabel” del 1806 scritte in prosa. In Germania sono rinomate molte delle sue ballate come “Die Löwenbraut”“Das Riesenspielzeug” (in assoluto la più famosa).

In suo onore, sono stati battezzati “Chamissoa” e “Camissionia” due tipi particolari di fiore giallo che crescono nelle Americhe. Si chiama inoltre Chamisso Island un’isola dell’Alaska raggiunta dal poeta nel 1816.

TORNA ALLA LETTERATURA TEDESCA